rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Riccione

Qualità delle acque e servizi, Riccione conquista la Bandiera blu. Sono sei le spiagge riminesi premiate

La grande novità per il riminese è il riconoscimento che arriva a Riccione, per la spiaggia della zona Riccione Centro-Sud

La Provincia di Rimini conquista sei Bandiere blu, tra le spiagge eccellenti 2022, nei riconoscimenti assegnati dalla ong danese Fee (Foundation for Environmental Education) ai comuni rivieraschi e agli approdi turistici che si distinguono per qualità delle acque e dei servizi a 360 gradi. La grande novità per il riminese è il riconoscimento che arriva a Riccione, per la spiaggia della zona Riccione Centro-Sud. Confermano la Bandiera blu poi le seguenti spiagge riminesi: Igea Marina, Regina dell’Adriatico a Cattolica, Brasile/Parco Mare Nord, Misano Centro e Portoverde a Misano Adriatico.

Quest'anno sono 210 i Comuni italiani che hanno conseguito la bandiera (l'anno scorso erano 201), per complessive 427 spiagge (11 in più rispetto al 2021). L’Emilia-Romagna conferma le sue 7 località premiate - Cattolica, Cervia, Cesenatico, Comacchio, Bellaria-Igea Marina, Misano Adriatico e Ravenna - con due aggiunte: Riccione e San Mauro Pascoli.

Il premio è stato istituito nel 1987 ed è alla sua 36esima edizione. L’assegnazione della Bandiera Blu avviene dopo una rigorosa e accurata selezione, attraverso l’esame comparato dei dati acquisiti ed elaborati direttamente dalla Fee-Italia relativi a qualità delle acque, qualità della costa, qualità dei servizi e misure di sicurezza, educazione ambientale. Tra i criteri di giudizio per l’assegnazione della Bandiera Blu sono prioritari la qualità delle acque di balneazione, l’informazione e l’educazione ambientale, la gestione ambientale, i servizi e la sicurezza. Tra gli indicatori figurano impianti di depurazione funzionanti; gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla riduzione della produzione, alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti pericolosi; la cura dell'arredo urbano e delle spiagge; la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori senza limitazioni.

Misano al top

Da 36 anni il riconoscimento della ong danese Foundation for Environmental Education premia i comuni per la qualità delle acque e dei servizi.

“La bandiera blu da tempo ha superato la stretta valutazione delle acque, pur importantissima – commenta Fabrizio Piccioni, sindaco di Misano Adriatico – estendendo la valutazione al sistema dei servizi. È un premio all’impegno dell’Amministrazione e alla collaborazione degli imprenditori turistici, elemento fondamentale in questo processo di miglioramento della qualità ambientale. Sappiamo di poter fare meglio, dobbiamo farlo perché su questi aspetti si concentra sempre di più la scelta della destinazione per le vacanze”.

“I 32 parametri – aggiunge Nicola Schivardi, assessore all’ambiente – ci premiano per le politiche ambientali complessive e che ruotano intorno alla gestione del territorio e all’educazione ambientale messe in atto per proteggere l’ambiente e promuovere un turismo sostenibile. Cito la valorizzazione delle aree naturalistiche, ma anche la cura dell’arredo urbano e delle spiagge con accessi senza limitazioni al mare. Dobbiamo mirare agli obiettivi stabiliti per contenere i cambiamenti climatici stabiliti dall’UE e da centrare entro il 2030”.

A fine giugno si svolgerà la cerimonia in piazzale Roma, dove sarà issata la bandiera blu davanti a turisti e autorità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità delle acque e servizi, Riccione conquista la Bandiera blu. Sono sei le spiagge riminesi premiate

RiminiToday è in caricamento