menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia con un punteruolo il parcheggiatore di un ristorante: denunciato

Un pensionato morcianese di 65 anni è stato indagato a piede libero per minacce gravi, porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere dopo aver minacciato con un punteruolo della lunghezza di 20 centimetri il parcheggiatore cinquantenne del ristorante

I Carabinieri di Riccione sono stati impegnati dalla vigilia di Natale alla mattinata di Santo Stefano in un servizio straordinario di controllo finalizzato a contrastare la microcriminalità diffusa e garantire la sicurezza sulle strade. Un pensionato morcianese di 65 anni è stato indagato a piede libero per minacce gravi, porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere dopo aver minacciato con un punteruolo della lunghezza di 20 centimetri il parcheggiatore cinquantenne del ristorante. Solo l’arrivo immediato dei Carabinieri ha permesso  di evitare il peggio e sequestrare l’arma impropria;

FURTO - A Riccione è finito nei guai un ventenne romeno per aver rubato uno smartphone in un bar ai danni di un coetaneo riccionese. L’indagato è stato smascherato dall’esame delle immagini riprese dalle telecamere da parte dei militari intervenuti. Dalle stesse è emerso come il ladro, con uno scatto fulmineo, ha portato via il cellulare dal tavolo del ragazzo, che era distratto a parlare con la propria fidanzata;

TRUFFA - Sempre a Riccione è stato indagato in stato di libertà per truffa aggravata con uso di sistemi telematici un romano di 30 anni per aver pubblicato su alcuni siti internet ’annuncio di locazione una casa in affitto per le vacanze natalizie, di fatto inesistente, ma che gli ha permesso comunque di incassare, tramite bonifico bancario, la caparra di 300euro versata da un’ignara famiglia milanese.

STRADE - Sono quattro le denunce per guida in stato di ebbrezza alcoolica, mentre due persone sono state segnalate per possesso di pochi grammi di marijuana e cocaina.

PENTOLA DIMENTICATA SUL GAS - La sera di Natale i Carabinieri sono intervenuti insieme ai Vigili del Fuoco dopo una segnalazione al 112 in merito ad una colonna di fumo nero fuoriuscire da una privata abitazione. Tale proveniva da una pentola dimenticata sul gas acceso che nel frattempo era andata in fiamme. Dopo poco è rientrata la proprietaria di casa, che si è scusata per l’allarme creato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento