Due volontari della Croce Rossa tra i 57 Cavalieri della Repubblica che hanno combattuto il Covid

Il presidente Mattarella ha nominato Cavalieri anche Marco Buono e Yvette Yanzege che avevano prestato servizio a Bergamo. Il plauso di Bonaccini e di Emma Petitti

Hanno rischiato la vita in prima linea e appena la Lomabrdia nel pieno dell'emergenza coronavirus ha lanciato un appello chiedendo aiuto due volontari della Croce Rossa di Riccione hanno risposto sì, partendo con la loro ambulanza. Sono il 35enne Marco Buono e la 42enne Yvette Batantu Yanzege, originaria del Congo, ma riminese d'adozione da anni. Due volontari dal cuore d'oro e dal grande coraggio che adesso il presidente Mattarella ha nominato fra i 57 nuovi Cavalieri della Repubblica che hanno combattutto contro il coronavirus.

Tra i nuovi cavalieri ci sono anche infermieri, raider e una preside. Una onorificenza prestigiosa e ancora più significativa in questo difficile momento che sta attraversando il Paese. "L'ho saputo stamattina, mi hanno chiamato degli amici per avvisarmi, ed è stata un'emozione unica. Siamo al settimo cielo, un grande riconoscimento, non ce lo aspettavamo".

L'intervista ai due volontari dopo la partenza per la Lombardia

Il presidente Sergio Mattarella nella sua visita per il 2 giugno a Codogno aveva annunciato martedì i riconoscimenti, e oggi sono arrivati i nomi a rappresentare simbolicamente "l'impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della soldiarietà e dei valori costituzionali". 

Il ringraziamento del presidente Bonaccini

“A questi nostri concittadini dico grazie a nome di tutta la comunità regionale. Il loro impegno è stato straordinario, a dimostrazione di una sensibilità e di una forza personali encomiabile. Ma rappresenta bene anche il grande senso di responsabilità col quale gli emiliano-romagnoli hanno affrontato la fase più dura dell’emergenza sanitaria, così come la professionalità e l’abnegazione del personale sociosanitario, dei volontari di protezione civile, delle forze dell’ordine, delle polizie locali, dei vigili del fuoco, del Terzo settore e di tutti coloro, lavoratrici e lavoratori, che hanno continuato a ogni giorno a tenere aperti settori vitali per la quotidianità di tutti noi. E grazie al presidente Mattarella che ancora una volta ha colto quanto siamo capaci di fare insieme, qui e nel Paese. Una unità di intenti ancor più necessaria adesso che si tratta di ricostruire, senza lasciare indietro nessuno”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole di Emma Petitti

Anche la presidente dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti si è compimentata con i due volontari: "Sono contenta di questo importante riconoscimento perché dimostra, ancora una volta, la generosità, l'altruismo e la propensione all'aiuto che da sempre caratterizzano la storia e l'anima del territorio romagnolo. La capacità di connettere la propria esperienza e professionalità alla dimensione della solidarietà è ció che di più bello si può fare per la propria collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • Stop ai voli, discoteche e mascherine: le novità del nuovo decreto

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Medico ubriaco sul monopattino va a sbattere contro l'ambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento