Colonie abbandonate trasformate in "alberghi" per bivaccare: blitz a Riccione

I Carabinieri di Riccione proseguono la loro attività di contrasto al fenomeno del degrado cittadino anche tramite il controllo delle colonie oramai abbandonate e delle zone costiere durante l’arco notturno

I Carabinieri di Riccione proseguono la loro attività di contrasto al fenomeno del degrado cittadino anche tramite il controllo delle colonie oramai abbandonate e delle zone costiere durante l’arco notturno. In linea con tale obiettivo, i militari hanno controllato alle prime luci dell'alba di giovedì, stanza per stanza, le colonie, “Savioli”, la “Casa del Bambino”, “Bologna Reggiana”, “Bologna Perla Verde” e le strutture limitrofe con l’impiego anche delle unità mobili d’intervento operativo.

Tale minuzioso e paziente lavoro ha permesso l’identificazione di oltre 20 stranieri che hanno creato delle vere e proprie camere di albergo seppur deturpando le stanze con rifiuti di ogni tipo, imbrattando i muri e spaccando finestre, sanitari e mobilio ancora presente. I soggetti venivano quindi portati nella locale caserma al fine di procedere alla puntuale identificazione e verifica di eventuali violazione o stati di clandestinità.

Tale attività ha infine portato alla denuncia a piede libero di due clandestini tunisini di 20 anni, senza fissa dimora, in quanto inottemperanti al provvedimento di espulsione della Questura ed alla segnalazione, di un altro tunisino, un 27enne già noto alle forze dell'ordine, in quanto inosservante dalla misura cautelare del divieto di dimora nel riminese, provvedimento emesso per il reato di furto aggravato commesso qualche settimana prima. I due venivano accompagnati presso il CIE di Bari per poi essere espulsi dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento