Droga nascosta in auto e in casa, manette per quattro tunisini

Arrestati a Misano dai carabinieri che, già da tempo, erano sulle tracce della banda di spacciatori

Già da tempo i carabinieri della Compagnia di Riccione erano sulle tracce di un gruppo di spacciatori tunisini e, nella giornata di giovedì, li hanno rintracciati mentre viaggiavano a bordo di una vettura. Fermati per un controllo, gli stranieri hanno dato immediatamente segni di nervosismo e, dalla perquisizione, è subito spuntata della droga. Nascosti all'interno dell'abitacolo, e in particolare nella plafoniera, sono spuntati alcuni grammi di hashish e cocaina. E' così scattata una successiva perqusizione nelle abitazioni dei quattro, tutti con un'età compresa tra i 33 e i 24 anni e già noti alle forze dell'ordine. In tutto sono stati trovati 71 grammi di eroina, 12 di cocaina e 19 di hashish oltre, nell'abitazione di uno dei quattro, 1700 euro ritenuti provento di spaccio. Nella mattinata di venerdì si è tenuta l'udienza di convalida con il magistrato che, per tre dei quattro, ha disposto la misura cautelare del carcere mentre, per il quarto, gli arresti domiciliari in attesa del processo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento