Erosione e salvaguardia del sistema turistico e ambientale: se ne parla a Riccione

L'appuntamento si svolge con il patrocinio del Comune di Riccione e della Provincia di Rimini e con la collaborazione di Associazione Albergatori Riccione, Cooperativa lavoratori piccola pesca “Secondo Tomassini” , Confartigianato, Happy Days Animazione

I problemi causati alla linea di costa dall’erosione costiera, la barriera soffolta di Riccione, il ripascimento protetto della spiaggia, le nuove tecnologie per contrastare l’erosione: saranno questi i temi al centro del convegno organizzato dall’Associazione Blennius di Riccione, che riunisce sotto un’unica sigla la Cooperativa Bagnini Riccione, Fondazione Cetacea e il Gruppo Sub della Polisportiva comunale, che si svolgerà nella giornata di giovedì dalle ore 9 alle 13 nella Sala comunale San Martino.

L'appuntamento si svolge con il patrocinio del Comune di Riccione e della Provincia di Rimini e con la collaborazione di Associazione Albergatori Riccione, Cooperativa lavoratori piccola pesca “Secondo Tomassini” , Confartigianato, Happy Days Animazione. “L’erosione costiera è un fenomeno naturale che interessa le coste riccionesi così come quelle di quasi tutte le altre zone sabbiose adriatiche – spiegano gli organizzatori - ma negli ultimi anni si è andato intensificando. L’erosione ha un’enorme impatto negativo sul turismo, le spiagge si riducono visibilmente causando un grave danno alle località che basano gran parte della loro economia alle risorse turistiche. Tra gli interventi che si sono susseguiti per tamponare il fenomeno erosivo, quello che si è dimostrato comunque di una certa efficacia è stata la posa della barriera soffolta, seppur con i suoi limiti. Oltre ad aver ridotto la perdita di sabbia, la barriera ha creato un habitat idoneo al ripopolamento della fauna marina, dimostrando una doppia utilità: turistica e ambientale".

Per gli organzizatori, "il modo migliore per affrontare la complessità del problema è quello del coinvolgimento di tutte le parti economiche, amministrative e istituzionali, progettando interventi durevoli nel tempo e sostenibili dall’ambiente. Nel 2011 la Cooperativa Bagnini di Riccione ha promosso e finanziato una campagna di monitoraggio della barriera soffolta al fine di valutare l’integrità dei sacchi di sabbia con i quali è stata creata e il suo stato di compattezza , più volte venuta meno negli anni passati per effetto dell’incuria umana e dell’usura marina".

"La perlustrazione del Gruppo Sub della Polisportiva comunale ha rilevato la presenza di una grande biodiversità marina crescita nel tempo sulla superficie della barriera e negli interstizi tra i sacchi: una ricchezza di vita che sorprende chi conosce veramente il mare Adriatico, un mare che nasconde per natura i suoi tesori e li rivela solo a pazienti e attenti esploratori - viene aggiunto -. Per far conoscere, valorizzare e proteggere questa “oasi sommersa” è stato ideato il progetto “Riccione: il mare nascosto” che riunisce nel marchio Blennius tre realtà: Cooperativa Bagnini Riccione, Gruppo Sub Polisportiva comunale, Fondazione Cetacea Onlus, accomunate dalla volontà di preservare il mare e i suoi meravigliosi tesori, attraverso la conoscenza e la sensibilità ambientale.”

Il programma del convegno:

ore 9: apertura del convegno. Moderatore Sauro Pari (Fon Fondazione Cetacea Onlus)

Intervengono:

Massimo Pironi, Sindaco di Riccione

Paola Gazzolo, Assessore regionale difesa del suolo e della costa, sicurezza territoriale e protezione civile;

Fabio Galli, Assessore provinciale attività agricole e pesca.

ore 9,20: Mariano Buccino, professore aggregato di ingegneria costiera dell’Università Federico II (Introduzione alle problematiche di erosione costiera)

ore 9,35: Ezio Venturi, già Dirigente comunale settore ambiente e demanio marittimo (Il ripascimento protetto della spiaggia)

ore 9,50: Antonio Rinaldi, Presidente Centro Ricerche Marittime Cesenatico (La biodiversità nell’ecosistema marino costiero)

ore 10,05: Valeria Angelini, Fondazione Blennius Onlus (La barriera soffolta di Riccione)

ore 10,45: Nuove tecnologie per contrastare l’erosione costiera

ore 10,50: Donna Gabetti, Christian Semprini Edil Impianti (Sistemi anti-erosione delle coste con barriere soffolte impermeabili)

ore 11,05: Moreno Buogo Reef Ball Italia (Protezione della costa e del mare con sistemi Reef Ball)

ore 11,20: altri interventi

ore 11,50: dibattito

ore 13: chiusura convegno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento