menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si fingono carabinieri e rapinano passanti, due arresti

Si fingevano carabinieri per mettere in atto delle rapine. Ma l'ultimo tentativo, commesso nella nottata tra sabato e domenica, è andato male. Un operaio napoletano di 34 anni ed un operaio albanese di 38, sono stati arrestati

Si fingevano carabinieri per mettere in atto delle rapine. Ma l'ultimo tentativo, commesso nella nottata tra sabato e domenica, è andato male. Un operaio napoletano di 34 anni, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Napoli, ed un operaio albanese di 38 anni, domiciliato a Rimini, già noto alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per rapina, sequestro di persona, usurpazione di titoli o di onori.

IL FINTO CONTROLLO - Il 34enne napoletano dovrà rispondere anche di violazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Erano circa le 3 quando i due, in via Gubbio, hanno fermato un faentino di 30 anni qualificandosi come Carabinieri, tenendolo bloccato per oltre 20 minuti ed impedendogli di comunicare con l’amico, un faentino di 28 anni, giunto poco dopo sul posto.

IL REMAKE - Anche quest'ultimo è stato controllato e derubato di 80 euro che si trovavano nel portafogli. I Carabinieri, tempestivamente intervenuti in seguito ad una richiesta arrivata al “112”, hanno rintracciato i due malviventi in via Mantova, bloccandoli mentre erano in procinto di replicare il medesimo “copione” ad alcuni clienti di un kebab. La perquisizione ha permesso di trovare il denaro derubato al 28enne. I due “carabinieri” ora si trovano in carcere.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento