Nel folle inseguimento i carabinieri perdono una gomma, il fuggitivo ugualmente individuato

Nonostante la sfortuna, con la gazzella che ha rischiato di finire fuoristrada, i militari dell'Arma sono risaliti all'automobilista

Rocambolesco inseguimento, nella mattinata di lunedì, coi carabinieri che però sono rimasti vittima di un curioso incidente. Tutto è iniziato a Riccione, poco prima delle 11 sulla Statale 16, quando una pattuglia dell'Arma ha intercettato all'altezza del cimitero greco una Fiat Punto che procedeva a folle velocità e, il guidatore, che si cimentava in pericolosi sorpassi. La gazzella, a sirene spiegate, si è messa all'inseguimento del fuggitivo che, ignorato l'alt, ha spinto sull'acceleratore nel tentativo di seminare i carabinieri. E' stato a questo punto che, per cause ancora in corso di accertamento, l'auto dei carabinieri ha perso una gomma e ha rischiato di finire fuoristrada. I militari dell'Arma sono usciti illesi dall'incidente ma, per forza di cose, hanno dovuto interrompere l'inseguimento riuscendo tuttavia, grazie al numero di targa, a risalire al guidatore fuggitivo. L'uomo, un riccionese 43enne conosciuto dalle forze dell'ordine per una serie di reati e come tossicodipendente, è risultato essere con la patente scaduta e, oltre a un lungo verbale per le infrazioni commesse al Codice della Strada, è stato denunciato a piede libero per resistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento