menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane in coma per l'ecstasy, pusher viola prescrizioni: ora è in carcere

Si trovava agli arresti domiciliari per spaccio di droga con il divieto di comunicazione con altre persone. Ma ha violato l'ordinanza, aprendosi così le porte del carcere di Pesaro

Si trovava agli arresti domiciliari per spaccio di droga con il divieto di comunicazione con altre persone. Ma ha violato l'ordinanza, aprendosi così le porte del carcere di Pesaro. Un romeno di 21 anni, residente a Montelabate (Pesaro Urbino), è stato arrestato nel primo pomeriggio di lunedì dai Carabinieri dell'Aliquota Operativa di Riccione e di Montecchio. Il giovane era finito agli arresti domiciliari il 14 aprile per detenzione illegale e spaccio di sostanze stupefacenti.


Tra le altre accuse anche quella di lesioni personali gravi come conseguenza di altro delitto e favoreggiamento. Tale provvedimento era stato firmato al termine dell'indagine relativa al 18enne di Cattolica finito in coma dopo aver assunto dell'ecstasy.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento