menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cinque per cento e lode": le farmacie di Riccione aiutano la scuola

"Ben vengano iniziative come questa - ha commentato il Sindaco Massimo Pironi - che hanno come fine ultimo l'educazione dei ragazzi e la qualità del loro percorso scolastico"

“Uno sconto virtuale, un aiuto reale”. E’ lo slogan della campagna “Cinque per cento e lode”, lanciata Farmacie Comunali Riccione spa in favore delle Scuole elementari cittadine. “Il meccanismo è semplice – hanno spiegato Maria Chiara Ballerini, Presidente delle Farmacie Comunali Riccione e Antonio Marcello Muggittu, Amministratore delegato della società - per ogni acquisto fatto nelle Farmacie comunali, esclusi i farmaci di fascia A e C (per i quali la legge esclude espressamente qualsiasi iniziativa di natura commerciale volta a incentivarne il consumo, Ndr), l’acquirente riceverà un buono pari al 5 per cento dello scontrino, da consegnare a una scuola elementare della città per l’acquisto di materiali e attrezzature didattiche”.

In altre parole, la somma dei buoni, raccolti da genitori, familiari e nonni e consegnati alla propria scuola darà l’ammontare del contributo finale da spendere in materiali e strumenti per la didattica. Il progetto delle Farmacie comunali riccionesi prevede inoltre, a partire dal mese di febbraio, un calendario di incontri e attività di educazione sanitaria dedicati agli alunni delle terze, quarte e quinte elementari sui temi dell’igiene orale, tenuti da un dentista specializzato, e dell’igiene personale, affidate ad un dermatologo.

“Ben vengano iniziative come questa – ha commentato il Sindaco Massimo Pironi – che hanno come fine ultimo l’educazione dei ragazzi e la qualità del loro percorso scolastico. Una volta tanto si mette la scuola sotto i riflettori, non come un’emergenza ma come un’opportunità di crescita dell’intera collettività. Sono sicuro, per come conosco le nostre scuole e i loro dirigenti, che riusciranno a capitalizzare ogni singola risorsa, anche se modesta, e a farla fruttare a beneficio dei bambini e delle loro famiglie.”  Commenti entusiastici anche dai Dirigenti degli Istituti scolastici comprensivi 1 e 2, Paride Principi e Sandra Villa, che hanno sottolineato la bontà di iniziative che mettano a disposizione delle scuole risorse aggiuntive utili all’insegnamento, dopo l’infausta stagione dei “tagli lineari” subiti negli anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento