Riccione, la giunta approva la variazione di bilancio: più risorse per cultura e fasce deboli

Tra i principali interventi inseriti nella variazione di bilancio rientrano gli eventi in calendario per la stagione estiva interamente coperti coi proventi derivanti dall’imposta di soggiorno

Approvata dalla giunta comunale la variazione al bilancio di previsione 2018/20120. “Si tratta di una variazione rilevante - afferma l’assessore al bilancio Luigi Santi – che consente di poter finanziare interventi importanti per la città e spalmarli su più settori.  Abbiamo previsto maggiori investimenti per la progettazione di opere strategiche, per eventi di carattere turistico e culturale,  per la manutenzione del porto canale e degli impianti sportivi, così come per iniziative legate al sociale e alla solidarietà. Con questa variazione diamo risposta alle esigenze dei cittadini che spaziano dal turismo alla cultura e alle opere pubbliche senza tralasciare l’attenzione per i più deboli”. Tra i principali interventi inseriti nella variazione di bilancio rientrano gli eventi in calendario per la stagione estiva interamente coperti coi proventi derivanti dall’imposta di soggiorno e la quota in capo al Comune per la presentazione della candidatura della spiaggia di Riccione all’Unesco.

Nel dettaglio per l’anno 2018 con la quota d’avanzo disponibile pari a 192.800 euro relativamente alla parte straordinaria, si metterà mano alla manutenzione straordinaria degli impianti sportivi e si andrà ad incrementare le voci di bilancio dedicate alla progettazione di alcune infrastrutture fondamentali per la città a partire dalla riqualificazione della zona porto, di Piazza Unità, della ex Fornace, della Ciclabile al Marano e della Ex Polveriera. Relativamente alla parte ordinaria del Bilancio si segnala l’aumento dei proventi a titolo di spese legali derivanti dai contenziosi, segno di esiti sempre più positivi per l’Amministrazione delle cause in corso.

Dopo il via libera della variazione di bilancio da parte della Giunta, il prossimo passaggio sarà il consiglio comunale. Medesimo percorso anche per l’assestamento generale di bilancio 2018 e verifica degli equilibri. Come previsto dall’art.75 del d.Lgs n.167/2000 che ne indica al 31 luglio il termine di scadenza per la presentazione in consiglio comunale, la giunta ha approvato l’assestamento in considerazione dei risultati positivi raggiunti sui fondi accantonati, sul pareggio di Bilancio e sulle coperture finanziarie dei lavori pubblici. Nello stesso documento si è dato atto dell’esistenza del debito fuori bilancio ereditato dalle precedenti amministrazioni di cui si è discusso nell’ultimo Consiglio Comunale del 21 Giugno. “L’avanzo ancora disponibile proveniente dal bilancio 2017 ammonta ad 400.000 euro – conclude l’assessore Santi – a conferma della gestione oculata e dei risultati positivi raggiunti da questa amministrazione e che, come dimostra la stessa manovra della variazione al bilancio, sono rivolti principalmente a dare risposte alle esigenze dei cittadini. Mettere insieme i progetti in corso per realizzarli concretamente, come detto in campagna elettorale, è la strada che stiamo percorrendo per dare gambe e finan

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento