Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

La maghe del borseggio nei parcheggi finiscono in manette

Arrestate dai carabinieri di Riccione due nomadi ritenute le responsabili di un furto tra i veicoli in sosta

Sono state individuate ed arrestate, nella giornata di martedì, due nomadi di 47 e 24 anni ritenute essere le autrici di un borseggio avvenuto, lo scorso luglio, nel parcheggio dell'ospedale "Ceccarini" di Riccione. Le donne, entrambe già note alle forze del'ordine per una lunga serie di reati, erano sottoposte all'obbligo di firma. A far scattare l'arresto sono state le indagini dell'Arma che hanno permesso di riconoscerle come le autrici del borseggio, ai danni di un corianese, che si era visto sfilare il portafoglio contenente 1000 euro in contanti. Le nomadi, dopo aver accerchiato la loro vittima, avevano derubato l'uomo per poi fuggire facendo perdere le loro tracce. Alla luce di questo reato, per entrambe è scattato il provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maghe del borseggio nei parcheggi finiscono in manette

RiminiToday è in caricamento