Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Riccione

Minacce al meccanico: "Se non sistemi la Vespa ti espianto gli organi e li vendo"

Arrestati dai carabinieri un 44enne di Morciano e un 37enne straniero sedicente legionario

Sono scattate le manette ai polsi di un morcianese 44enne e un 37enne di San Clemente che dovranno rispondere delle accuse di estorsione in concorso. I due, infatti, sono accusati di aver minacciato un meccanico dell'entroterra riccionese dopo che questi non avrebbe sistemato in tempo una Vespa. Secondo quanto ricostruito, il 44enne si era rivolto all'artigiano per mettere a posto lo scooter da regalare al figlio in occasione delle feste di Natale. Il cliente avrebbe versato anche un acconto di 300 euro ma, sotto l'albero, la Vespa ancora non arriva. E' a questo punto che entra in scena il 37enne che, per la sua stazza da palestrato e svariati tatuaggi, appare come il personaggio ideale per incutere timore al meccanico.

"Sono un ex legionario - spiega alla vittima - e se non ripari alla svelta, e gratis, la Vespa del mio amico vengo a prenderti gli organi e li rivendo nella ex Jugoslavia". Il meccanico, terrorizzato dalla situazione, decide quindi di rivolgersi ai carabinieri di Riccione con questi ultimi che, dopo averlo tranquillizato, organizzano una trappola per il 44enne e il 37enne. Quando quest'ultimo si è presentato dalla vittima, sono così scattate le manette per poi arrestare anche il 44enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al meccanico: "Se non sistemi la Vespa ti espianto gli organi e li vendo"
RiminiToday è in caricamento