Riccione Moda Italia, pubblicato il bando per i giovani stilisti

Sei sono le Sezioni di prodotto aperte alla competizione: abbigliamento, maglieria, abbigliamento bambino, pellicceria, intimo/mare, accessori e calzature

Riccione Moda Italia – RMI – Ricerca Moda Innovazione, la manifestazione sostenuta e organizzata da CNA Federmoda, compie quest’anno 25 anni. Un traguardo encomiabile per continuità, efficacia e qualità dei risultati. Cuore della manifestazione permane il Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti di cui in questi giorni è stato diffuso il bando di partecipazione. CNA Federmoda ed il Comune di Riccione, con il supporto della Camera di Commercio di Rimini,  hanno dato vita a questa iniziativa, rinnovandola di anno in anno, con l’obiettivo di  offrire ai giovani di talento, una concreta opportunità per affermarsi nel comparto della moda italiana, e alle imprese, l’opportunità di dotarsi delle innovazioni proprie della creatività emergente.

Il Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti di CNA Federmoda,  vanta la più lunga esperienza di questo genere nel nostro Paese e si contraddistingue per un diretto collegamento con l’ambito imprenditoriale e un effettivo intervento di integrazione tra chi viene dal mondo dell’istruzione e chi opera nel mondo del lavoro e della produzione “Se penso al progetto “Buona Scuola”, così dibattuto in questi giorni, posso affermare in tutta tranquillità che abbiamo precorso i tempi, individuando sin dal 1991 la necessità di affrontare in maniera strutturale il tema dell’istruzione e della formazione, al fine di adeguare la preparazione degli studenti alle necessità del mondo del lavoro, e intervenendo di conseguenza con la creazione del Concorso, quell’anno alla sua prima edizione”. – dichiara Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda e Direttore Generale RMI – “Il grande valore aggiunto della nostra manifestazione – continua Franceschini – viene proprio dalla relazione costante che CNA Federmoda, attraverso le proprie strutture territoriali, intrattiene con le scuole durante l’anno scolastico, e si realizza nel workshop formativo-professionale che ne è parte essenziale. Si tratta di un’esperienza di particolare valore per i finalisti che prevede un loro rapporto diretto con nomi di primo piano del fashion system nazionale ed internazionale, docenti dei diversi seminari che lo compongono ”.

Il Concorso si rivolge a studenti e giovani stilisti provenienti da Scuole e Istituti di moda, arte, stilismo e design. I loro progetti vengono valutati da una prestigiosa commissione di stilisti e imprenditori che sceglie i 30 progetti finalisti. Il Concorso costituisce un forte richiamo per il comparto moda e  gode della collaborazione di importanti partner, come le fiere di settore MICAM, MIPEL, MIFUR e Italia Invita; di Associazioni come AIP e IACDE; di realtà imprenditoriali come Max Mara, Freudenberg, Guterman, Macpi e LECTRA, che metterà a disposizione del vincitore assoluto una licenza di utilizzo del software Kaledo e relativo corso di formazione. Sei sono le Sezioni di prodotto aperte alla competizione: abbigliamento, maglieria, abbigliamento bambino, pellicceria, intimo/mare, accessori e calzature. Per ciascuna di esse sarà designato un vincitore e tra questi sarà individuato il vincitore dell’edizione 2015. I premi consisteranno in borse di studio e formule di stage presso griffe prestigiose.

“Le borse di studio e gli stage rappresentano delle reali opportunità per i giovani che partecipano al nostro Concorso – conferma Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda e Direttore Generale RMI – Il monitoraggio che abbiamo in essere sull’esito professionale, nel breve-medio periodo, dei finalisti del Concorso all’interno del sistema moda, sta dando lusinghiere conferme”.

Oltre ai premi di Sezione saranno assegnati numerosi premi speciali rivolti a riconoscere particolari abilità anche espressive riscontrate nei progetti giunti in finale. Tra questi, per esempio, uno dedicato alla “migliore proposta modellistica”, istituito in collaborazione con IACDE Italia (International Association of Clothing Designers and Executive); il premio speciale “Particolare d’Autore” , istituito quest’anno in collaborazione con il Salone Italia Invita di Fiere di Parma, che riguarderà l’utilizzo del “bottone” a completamento non solo funzionale ma anche come dettaglio e rifinitura del capo; e il premio speciale Il Filo che Unisce rivolto a riconoscere il progetto con le migliori caratteristiche di sostenibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riccione Moda Italia si articola su un modulo che prevede inoltre un confronto internazionale con la partecipazione di delegazioni e giovani stilisti provenienti da diversi paesi, allo scopo di stimolare la ricerca e l’innovazione creativa nel design e nella nostra realtà imprenditoriale. Riccione Moda Italia si attesta in questo modo tra le iniziative più interessanti e complete nell’evoluzione e nel progresso del  Made in Italy. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento