Dalla macchina in fiamme spunta un corpo carbonizzato

Macabro ritrovamento nella notte tra giovedì e venerdì nell'entroterra riccionese

Macabro ritrovamento, nella notte tra giovedì e venerdì, nell'entroterra riccionese. Poco prima dell'1, a Trarivi di Montescudo, i vigili del fuoco sono intervenuti in una strada sterrata dove era stata segnalata la presenza di una vettura in fiamme. Arrivato sul posto, il personale del 115 ha trovato una Fiat Punto avvolta in un rogo e, nei pressi della portiera anteriore sinistra, il cadavere carbonizzato di una donna. E' stato dato l'allarme ed è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri. Estinte le fiamme, nell'abitacolo sono stati trovati anche i resti carbonizzati di un cane. I vigili del fuoco, con le fotoelettriche, hanno provveduto ad illuminare la zona mentre, gli inquirenti dell'Arma, hanno effettuato il primo sopralluogo. I resti umani apparterrebbero a una donna 51enne di origini etiopi, residente a Montescudo, in gravi difficoltà economiche tanto che, secondo quanto emerso, in passato aveva già tentato due volte il gesto estremo. Al momento, gli investigatori dell'Arma tendono a pensare che si sia trattato di un gesto deliberato per farla finita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento