Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Riccione, asili nido: nessun aumento delle rette mensili. "Vicini alle esigenze delle famiglie"

La Giunta Comunale ha approvato le nuove tariffe a domanda individuale per i nidi d’infanzia relative al 2015. E’ prevista una riduzione del 10% sulla quota ordinaria della tariffa, 412 euro per il nido a tempo pieno, 288 euro per il part - time

Nessun aumento delle rette mensili degli asili comunali di Riccione. “Nonostante i tagli dei trasferimenti statali, che stanno mettendo in serie difficoltà i bilanci dei Comuni - sottolinea il sindaco Renata Tosi - lo sforzo dell’Amministrazione Comunale resta fermo nella volontà di rimanere sempre più vicina alle esigenze delle famiglie riccionesi. La garanzia di servizi sociali efficienti e aperti alla più ampia disponibilità dei nostri cittadini è stato e resta una delle priorità e uno dei punti fermi di questa Amministrazione”.

La Giunta Comunale ha approvato le nuove tariffe a domanda individuale per i nidi d’infanzia relative al 2015. E’ prevista una riduzione del 10% sulla quota ordinaria della tariffa, 412 euro per il nido a tempo pieno, 288 euro per il part - time, anche senza la presentazione della certificazione Isee. Viene introdotta un’ulteriore riduzione del 5% per le famiglie con due bambini al nido applicata al secondo figlio, misura significativa poiché provengono da queste famiglie le maggiori iscrizioni di bimbi ai nidi. Con la rimodulazione delle 30 fasce agevolate di reddito fino ad un massimo di 30.000 euro, previa certificazione Isee, la giunta stabilisce una diminuzione variabile della retta del 15- 20 e 25 per cento a seconda della fascia d’appartenenza. Ad esempio la tariffa mensile a orario pieno per la fascia fino a 10.000 euro andrà da 65 a 233 euro, da 11.000 a 20.000 euro oscillerà tra 268 a 321 euro.

Vengono inoltre confermate anche quest’anno le agevolazioni tariffarie per i nuclei familiari con tre o più figli con una riduzione del 40% della quota retta ordinaria. Una diminuzione, quest’ultima, che risulta essere più consistente rispetto agli altri anni nel bilancio familiare per effetto del calo del 10% sulla retta ordinaria. Sono esonerate dal pagamento della retta le famiglie con 4 o più figli relativamente all’ultimo figlio. Il termine ultimo di presentazione dell’Isee è stato fissato al 30 marzo per permettere alle famiglie di procedere con il ricalcolo Isee. In caso di diritto alla riduzione della retta questa partirà automaticamente dal mese di marzo.

 “Nessun aumento delle rette degli asili nido né per il servizio mensa delle scuole dell’infanzia statali e delle scuole primarie - spiega l’Assessore agli Affari Sociali e alla Scuola Laura Galli - . In questa fase di perdurante crisi economica, il nostro obiettivo è quello di sostenere le famiglie molte delle quali purtroppo sono in una situazione di precarietà lavorativa,  favorendo l’accesso ai nidi d’infanzia attraverso ulteriori agevolazioni a tutela delle opportunità di crescita dei nostri bambini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riccione, asili nido: nessun aumento delle rette mensili. "Vicini alle esigenze delle famiglie"

RiminiToday è in caricamento