Cronaca

Nomade minorenne svaligia le stanze degli alberghi, arrestata dai carabinieri

La ragazzina è stata intercettata dai militari dell'Arma mentre stava mettendo a segno il terzo colpo della serata

L'hanno individuata nella notte tra martedì e mercoledì dopo che aveva aggredito la proprietaria di un albergo di Riccione, che l'aveva sorpresa rubare nelle stanza, ed era fuggita facendo perdere le proprie tracce. A finire in manette è stata una nomade 17enne, rintracciata dai carabinieri della Perla Verde, ritrovata con la refurtiva. La minorenne, secondo quanto emerso, si era introdotta in ben due hotel di viale D'Annunzio e, penetrando nelle camere degli ospiti, si era impossessata di due orologi e un telefono cellulare. Nel secondo albergo, la 17enne era passata dalla hall e aveva rubato alcune chiavi per accedere alle stanze ma, in questo caso, è stata sorpresa dalla titolare. Vistasi scoperta, la ragazzina non ha esitato ad aggredire la donna per guadagnare la fuga. E' stata la proprietaria a dare l'allarme, facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri, per poi dover ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove è stata poi dimessa con una prognosi di 7 giorni.

Nel frattempo, i militari dell'Arma sono partiti alla ricerca della minorenne che, scappando a piedi per le vie laterali, aveva però perso una borsa con la refurtiva e il proprio documento d'identità. Dirmate le ricerche, la 17enne è stata rintracciata dai carabinieri della Stazione di Miramare intervenuti per un altro furto commesso dalla ragazzina sempre in un albergo. Ammanettata e portata in caserma, è emerso che nonostante la giovane età era una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine e sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione, emesso lo scorso febbraio dalla Procura di Genova, sempre per gli stessi reati. Al termine delle pratiche di rito, la minorenne è stata trasferita nel centro di prima accoglienza di Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomade minorenne svaligia le stanze degli alberghi, arrestata dai carabinieri

RiminiToday è in caricamento