Cronaca

Riccione Piadina dona 12mila euro di presidi sanitari al 118

Cuffie di protezione monouso, tute protettive Tyvek e mascherine chirurgiche per proteggere gli operatori in prima linea

Riccione Piadina dona 12mila euro di presidi sanitari al 118. Sono diverse ormai le aziende e le celebrità che hanno deciso di dare il proprio contributo alla lotta al Covid-19, donando ognuno secondo le proprie possibilità. Tra questi figura oggi anche Riccione Piadina, azienda locale capitanata dal titolare Roberto Bugli. Come lui stesso racconta: “Le nostre piadine raccontano il territorio, il nostro territorio. È un amore verso il territorio dove sono cresciuto e che porto sempre nel cuore, per questo non ho avuto dubbi nel volerlo aiutare”.

Aiuto che si è tradotto nella scelta di acquistare una serie di presidi sanitari che ad oggi scarseggiano e servono più che mai, in particolare cuffie di protezione monouso, tute protettive Tyvek e mascherine chirurgiche, raggiugendo la quota di 12.000€ donati. Per recuperare questi presidi la squadra di Roberto si è recata ieri a Bologna e oggi in mattinata li ha portati alla sede centrale del 118 Rimini presso l’Ospedale Infermi, dove non sono mancati saluti affettuosi e reciproci auguri di buon lavoro e buona fortuna. Un gesto di affetto nei confronti della propria terra dunque, ma anche testimonianza ulteriore di come tutti possano davvero dare una mano per combattere il Coronavirus e supportare il personale sanitario. "Non è importante donare cifre pantagrueliche - spiega l'azienda - ma aiutarci l’un l’altro e fare la propria parte in coscienza. Quella di Roberto e della sua Riccione Piadina è una goccia nel mare di donazioni che nell’ultimo periodo abbiamo visto fare da tanti vip e aziende italiane, ma del resto sono proprio le gocce che pian piano formano il mare".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riccione Piadina dona 12mila euro di presidi sanitari al 118

RiminiToday è in caricamento