menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Giunta conferma il piano di risparmio energetico: e Riccione finisce "al buio"

L’Amministrazione comunale ha riconfermato anche per i mesi dell’autunno e inverno 2013 e per la prossima primavera, integrandolo con nuovi tratti di via, il piano di limitazione dell’accensione dell’illuminazione pubblica

Nel quadro del contenimento della spesa e della lotta agli sprechi, ma anche con un occhio rivolto alla qualità dell’ambiente e dell’aria che respiriamo, l’Amministrazione comunale ha riconfermato anche per i mesi dell’autunno e inverno 2013 e per la prossima primavera, integrandolo con nuovi tratti di via, il piano di limitazione dell’accensione dell’illuminazione pubblica nelle strade, nei parchi cittadini e nelle piste ciclabili al loro interno.

Il nuovo piano di spegnimenti programmati, inviato nei giorni scorsi a Hera Luce, che gestisce gli impianti di illuminazione pubblica per conto del Comune, prevede che da martedì prossimo fino al 31 maggio 2014, siano tenuti spenti metà delle lampade di viale Ceccarini, lato monte della ferrovia; passeggiata a ridosso dei bagni di spiaggia, da piazzale Kennedy a piazzale San Martino; pista ciclabile da piazzale San Martino al porto; ciclabile da piazzale Azzartita a piazzale Neruda (ponte Marano); viale Ceccarini mare, dal sottopasso ferroviario a piazzale Roma; viale Dante, dal Palazzo del Turismo, incrocio con via Fogazzaro, al gazebo centrale di viale Ceccarini. (NdR: in corsivo i nuovi tratti di via che non erano compresi nel primo provvedimento, sperimentale, avviato nella primavera scorsa)

Saranno spenti tutti gli oblò (inserti luminosi colorati) di viale Dante e tutte le lampade delle piste ciclabili di viale Vercelli; viale Piemonte (zona artigianale); ciclabile di viale Berlinguer; viale Monte Bianco; pista ciclabile sul Rio Melo, lato cimitero (spegnimento ore 23); ciclabile dalla Stale 16 al parco della Resistenza (spegnimento ore 23); parco Alessandrini, viale Vittorio Emanuele II; parco delle Rose di viale Benevento (escluso zona Buon vicinato); parco Croce (zona Ospedale); giardino Salvo d’Acquisto.

Il provvedimento riguarderà anche il giardino Peter Pan (in viale Sicilia); giardino dei Glicini (di viale Ionio); giardino delle Langhe (di viale Tortona); giardino Perlasca (piazza XX Settembre, via Bologna); parco di via Ortona (parco Guido Rossa); giardino Caduti di tutte le guerre (parco della sede comunale, tranne il giardino del Municipio e il monumento ai Caduti); giardino dei Glicini in via Potenza; giardino del Salento in via Cosenza (angolo via Puglia); giardino della Beatitudine in via Cernobbio; giardino di via Sondrio; giardino Ugo La Malfa; parco delle Conchiglie; giardino Perroult di via Giacosa, foce del Rio Marano); parco di via Arti e Mestieri (Villaggio Papini); parco Castello degli Agolanti; parco della Pace in via Gubbio;  giardino di piazza Spontricciolo; parco Riva del Garda; giardino degli Oleandri in via Chianciano (Villaggio Papini); parco delle Viole (via Tre Baci); giardino delle Stelle in via Lombardia; parco Filippo Turati (via Puglia); giardino Caduti Arma dei Carabinieri in via Verga; parco Vittime Civili del 2 agosto, Fontanelle.

Spegnimento delle lampade dalle ore 21 al giardino Caduti delle Polizia (viale Panoramica); parco Centrale delle Magnolie; giardino Olmeda (viale Lazio); parco della Resistenza. In via generale: saranno spenti alle ore 21 tutti i parchi provvisti di cancello, alle ore 23 tutti gli altri. Spegnimento della fila centrale di lampioni nel lungomare della Libertà e nel lungomare della Repubblica, dove rimarranno però accese la fila di lampioni a mare e illuminate le piste ciclabili.

Il piano di risparmio energetico nell’accensione dell’illuminazione pubblica, adottato stamane dalla Giunta comunale, su relazione dei Servizi tecnici comunali, prevede di ottenere per l’anno 2013, sommando l’effetto degli spegnimenti già messi in atto nella primavera scorsa a quelli dei prossimi mesi, un minor consumo di energia elettrica pari a circa 242 MWh, una minore emissione di 116 tonnellate di CO2, e un risparmio economico di circa 50 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento