Cronaca Riccione / Via Alfredo Oriani

Fa pipì in mezzo alla strada, accusato di corruzione di minorenne

Arrestato nella serata di lunedì dai carabinieri di Riccione un barista 38enne originario della Puglia

Un'accusa pesantissima che, se confermata, costerebbe una condanna fino a 5 anni di carcere per un barista 38enne arrestato per corruzione di minore. L'uomo è stato bloccato lunedì verso le 22 dai carabinieri di Riccione in via Oriani, nella zona del Marano, quando i militari dell'Arma sono stati chiamati da una donna di origini romene che, allarmata, parlava di un individuo che si stava masturbando davani a lei e alla figlia 13enne. I carabinieri sono arrivati sul posto e hanno trovato il 38enne in auto. Dall'etilometro è emerso che si trovava sotto l'effetto dell'alcol ed è stato ammanettato e portato in caserma. Processato martedì mattina per direttissima, il barista si è difeso sostenendo di essere appena uscito dal luogo di lavoro e di aver bevuto un paio di birre prima di tornare a casa. Visto l'effetto diuretico, prima di rimettersi in auto si era fermato al lato della strada per espletare i propri bisogni e ha negato con fermezza le accuse mossegli dalla donna. Il giudice ha convalidato l'arresto per corruzione di minorenne, con il legale dell'accusato che ha chiesto i termini a difesa, disponendo l'obbligo di dimora in attesa della prossima udienza fissata per il 20 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa pipì in mezzo alla strada, accusato di corruzione di minorenne
RiminiToday è in caricamento