menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccione presenta il suo progetto sul Trc: "Non deturpa il paesaggio e serve la zona a mare"

Incontro giovedì in Comune, l'assessore Ermeti: "Progetto condiviso con gli albergatori". Approvato a gennaio dalla Giunta è stato inviato al ministero

In Comune a Riccione giovedì mattina si è svolto un incontro sul TRC tra l'assessore ai Lavori Pubblici, Lea Ermeti, il capo di gabinetto, l'architetto Roberto Cesarini e alcuni consiglieri di Federalberghi Riccione, tra cui il presidente Bruno Bianchini. "L'amministrazione come metodo da sempre preferisce confrontarsi e comunicare alla comunità e agli imprenditori che rappresentano settori importanti della nostra economia, i progetti su cui sta lavorando - ha detto l'assessore Ermeti - per cui abbiamo voluto condividere con gli albergatori, su loro richiesta, le linee guida del progetto sul TRC che Riccione ha presentato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Un progetto razionale, che non deturpa il nostro territorio, come invece è stato fatto in passato con costruzioni di muraglie inconcepibili, ma soprattutto serve la zona a mare della città, la mette in collegamento con l'aeroporto di Miramare, offrendo davvero un servizio al settore turistico".

Il progetto TRC Riccione è stato approvato in gennaio dalla Giunta ed è stato inviato al ministero con un'istanza finalizzata all'accesso delle risorse destinate al Trasporto Rapido di Massa ad Impianti Fissi. Le principali caratteristiche sono: passaggio del TRC Riccione sud sulla linea linea 11, che viene quindi ad essere prolungata sulla litoranea, fino a Misano Adriatico, zona Brasile, in direzione Cattolica, zona le Navi. Zona Nord: connessione in zona Marano-Miramare all'infrastruttura del trasporto pubblico esistente in direzione Rimini stazione, hub ferroviario nazionale e internazionale, e diramazione all'aeroporto "Fellini" in zona Miramare di Rimini di pari importanza infrastrutturale. Circolare interna di connessione dalla zona terme verso la stazione. Utilizzo di mezzi a batteria full-elettric, per evitare ingombranti sistemi a pali, fili e pantografi. 

I rappresentanti degli albergatori, in primis il presidente Bianchini, al termine dell'incontro pur nella condivisione generale del piano, si è riservato di confrontarsi sull'argomento con l'intero CDA. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento