Riccione, lunedì parte il Pedibus

Da lunedì, partenza alle 7,45 esatte, i primi 70 bambini della Scuola Elementare Fontanelle di via Capri andranno a scuola in "piedibus", cioè a piedi, in gruppi guidati da due genitori e scortati

Da lunedì, partenza alle 7,45 esatte, i primi 70 bambini della Scuola Elementare Fontanelle di via Capri andranno a scuola in "piedibus", cioè a piedi, in gruppi guidati da due genitori e scortati, per i primi giorni di avvio della sperimentazione, dagli agenti della Polizia Municipale. L'iniziativa ha diversi obiettivi: far conoscere la città ai bambini, quasi sempre accompagnati a scuola in auto dai genitori (in oltre il 90 per cento dei casi); migliorare la qualitá ambientale e del traffico, grazie ad un minor ricorso all'automobile; combattere il sovrappeso nei bambinicon una maggior abitudine al movimento quotidiano

E' stato presentato stamane presso il Comando della Polizia Municipale di Riccione il progetto "Pedibus: come promuovere la salute e la sicurezza dei nostri figli .”L’iniziativa promossa e  organizzata dal Comune di Riccione, Polizia Municipale, in collaborazione con la Direzione Didattica II°circolo e l'AUSL di Rimini, si basa sulla identificazione, nelle aree limitrofe alla scuole primaria “Fontanelle” di percorsi pedonali che consentano ai bambini di raggiungere la scuola a piedi. Sono intervenuti  il Vice Sindaco e Assessore alla Polizia Municipale Lanfranco Francolini, il Comandante della Polizia Municipale Graziella Cianini, la Dirigente del II° circolo Didattico Sandra Villa, e il Dott Danilo Gambarara, medicina dello Sport dell’AUSL di  Rimini.

"Nel nostro progetto - ha spiegato Francolini - abbiamo seguito il protocollo dell'Associazione Camina che ha come obiettivo la mobilitá sostenibile e sicurezza dei ragazzi lungo il percorso da casa a scuola. Il nostro Pedibus sará autogestito grazie all' impegno dei genitori, circa 25 quelli che hanno aderito a questa prima fase del progetto. La sperimentazione riguarderá 70 bambini della scuola elementare Fontanelle di via Capri. Ma sono convinto che a partire dal nuovo anno scolastico pioveranno richieste anche dalle famiglie delle altre scuole elementari. In questa prima fase, ci sará il controllo e l'assistenza della Polizia municipale. Ma poi il Pedibus dovrá letteralmente camminare sulle proprie gambe. Senza l'autogestione da parte dei genitori non ci sarebbe stato possibile partire. Non avremmo avuto le risorse per affidare il servizio a una cooperativa."

"Il Pedibus - ha aggiunto il Vice Sindaco Francolini - si inserisce in un'idea di cittá all'insegna della mobilitá sostenibile, dolce o lenta che dir si voglia, più attenta all'ambiente, con più piste ciclabili, più biciclette e meno automobili. In questa idea di cittá si inserisce anche la sostituzione graduale degli scooter  in dotazione alla Polizia municipale con biciclette a pedalata assistita. Ne sono giá state acquistate due al posto di due vecchi scooter avviati alla demolizione."

Diversi gli incontri svolti, a partire da febbraio, con genitori, insegnanti e medici dell'AUSL Rimini. "Dai dati disponibili grazie a indagini svolte nella Provincia di Rimini a partire dal 2008 - ha ricordato Il dott. Danilo Gambarara, specialista in medicina dello sport dell'Ausl Rimini, il 30 per cento dei bambini tra gli otto e i nove anni sono in sovrappeso, di questi il 10 per cento tendenti all'obesità. Entrando nell'adolescenza, inoltre, le cose peggiorano notevolmente, perchè i ragazzi passano sempre più tempo seduti, tra scuola, tivù, computer e social net-work. Sicuramente il Pedibus non è il rimedio a questo stato di cose, ma certo aiuta a far capire l'importanza di riappropriarsi del movimento, a farlo in gruppo, sotto forma di gioco."

"Oltre il 90 per cento dei bambini di Riccione arriva a scuola in auto, accompagnato dai genitori o dai nonni" conferma l'Ispettore di Polizia municipale Isotta Macini. "E' quanto emerge dai questionari raccolti nelle scuole. In questa prima fase contiamo di alleggerire il movimento di automobili attorno alla scuola Fontanelle di circa 70 vetture al giorno. E' un'area giá molto trafficata visto che la scuola di via Capri è adiacente alla Statale".

Per l'avvio del Pedibus riccionese sono stati studiate, con l'aiuto dei genitori, tre linee: rossa, verde e gialla. Ciascuna con i suoi capolinea e le sue fermate intermedie, cappellini intonati al colore del percorso per ogni bambini, e pettorine per i genitori "autisti" e "controllore". Importantissima la puntualitá. Chi arriva tardi, dovrá raggiungere la fermata successiva,  e da lì salire sul Piedibus. I genitori "autisti" avranno a disposizione registri settimanali e piani di viaggio. I percorsi non superano, se non di pochi metri, il km di lunghezza. Da lunedì 14 maggio si parte. Puntuali alle 7,45, ogni alla sua fermata.

Linee Pedibus

Linea Verde partenza ore 07,45 dal
Capolinea : piazzale di via Ortona antistante il parco “G. Rossa”,
 proseguimento in via Roseto
 rotatoria Campania/Roseto  1°fermata.(07,50)
 proseguimento lungo il sentiero adiacente via Avellino sino a  raggiungere via Anacapri,
2° fermata (07,55) in corrispondenza del parcheggio della Parrocchia S.Francesco.
via Ionio e arrivo a scuola.
 
Linea Gialla partenza ore 07,45 dal
Capolinea : piazzale dei Saraceni, via Puglia,
 proseguimento in via Puglia
 rotatoria via Adriatica /Puglia 1°fermata.(07,50)
 proseguimento in via Adriatica e svolta a sinistra in  
 via Potenza
 via Potenza /Ionio 2° fermata  (07,55)
 via Ionio e arrivo a scuola.
 
Linea Rossa partenza ore 07,45 dal
Capolinea:​ via Sicilia parcheggio parrocchia Stella Maris
 proseguimento in via Sicilia sul percorso ciclo pedonale
 piazzale Costa (a fianco Conad Fontanelle) 1°fermata.(07,50)
 proseguimento in via Sicilia fino al cancello del “Parco Vittime  civili del 2 Agosto” 2° fermata  (07,55)
 interno del parco fino a raggiungere via Etna
 via Adriatica a attraversamento con l’ausilio della P.M.
 via Capri e arrivo a scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento