Medicine, Mdma e cocaina spacciati fuori la discoteca: 2 arresti

Nottata intensa per i militari della Compagnia Carabinieri di Riccione, impegnati nella ricorrenza di “Halloween” in una vasta operazione di controllo straordinario del territorio

Nottata intensa per i militari della Compagnia Carabinieri di Riccione, impegnati nella ricorrenza di “Halloween” in una vasta operazione di controllo straordinario del territorio finalizzato non solo alla prevenzione della guida in stato d’ebrezza ma anche alla lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti, contro il quale l’arma di quel territorio non molla la presa. In manette è finito un 29enne di Coriano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente.

Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, è stato trovato in possesso, a seguito di una perquisizione domiciliare, di varie dosi di sostanze stupefacente e di sostanza da taglio sembra destinate ai ragazzi frequentatori di locali notturni. Un 26enne napoletano è stato invece denunciato perchè cedeva della sostanza medicinale nel parcheggio del Cocoricò. Segnalati anche sei persone, tra i 17 ed i 42 anni, perchè assuntori di stupefacenti. Sempre per droga, i militari hanno denunciato un operaio 21enne di Saludecio perchè sorpreso a cedere nel piazzale antistante il Cocoricò cocaina e Mdma a due persone, successivamente segnalate al Prefetto.

LITE - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale un 27enne marocchino, già noto alle forze dell'ordine. L'extracomunitario è andato in escandescenza durante le operazioni di identificazione che erano seguite ad un intervento, svolto insieme alla Polizia Stradale, poiché il cittadino nord africano era stato coinvolto in una lite violenta per futili motivi con altro connazionale; gli stessi, tra l’altro, erano in evidente stato di agitazione ed alterazione verosimilmente per aver alzato troppo il gomito.

FURTO AL RISTORANTE - In manette, per furto aggravato, anche un 22enne di Falconara Marittima, già noto alle forze dell'ordine, sorpreso a rubare soldi all’interno del ristorante “Sombrero” di Riccione dopo aver guadagnato l’ingresso al locale sfondandone una vetrata. Tre le denunce: un 23enne albanese per inosservanza al decreto di espulsione, mentre un altro albanese di 18 è finito nei guai per inosservanza all'intimazione di lasciare territorio nazionale. Indagata per inosservanza del foglio di via una 23enne rumena, in Italia senza fissa dimora.

GUIDA SENZA PATENTE - I Carabinieri della Tenenza di Cattolica hanno denunciato un ventenne di Misano Adriatico per guida dopo che lo stesso aveva tentato senza successo di eludere un posto di controllo. I militari hanno trovato dello stupefacente in quantità consentita per uso personale provvedendo quindi alla segnalazione amministrativa prevista dalla legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento