Sono una rivendita ambulante di allucinogeni, fidanzati nei guai

Una coppia di fidanzati di Cremona, lei una 33enne disoccupata e lui un operaio di 37 anni, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga

Spacciavano allucinogeni nei pressi di una nota discoteca di Riccione. Una coppia di fidanzati di Cremona, lei una 33enne disoccupata e lui un operaio di 37 anni, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fatto è avvenuto nel cuore della nottata tra sabato e domenica, intorno alle 3. I Carabinieri si sono insospettiti dal fatto che i due si aggiravano nel parcheggio vicino al noto locale da ballo, senza mai entrare.

Una volta controllati sono stati trovati con 80 pasticche ecstasy, 30 grammi di Mdma ed un bilancino elettronico di precisione, cioè in definitiva una vera e propria rivendita ambulante mobile di allucinogeni, per un giro di affari di 2000 euro. I due saranno processati per direttissima lunedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento