Riccione studia il drenaggio per il torrente Marano

L'assessore Lea Ermeti: "E' un lavoro che guarda al futuro che porterebbe un giovamento all'intero eco sistema, alle acque marine e quelle della foce"

Il torrente Marano resta un "sorvegliato speciale" per migliorare la qualità delle sue acque e quelle di balneazione dei lidi alla sua foce. E se "a livello empirico" pare che il lockdown abbia fatto bene alla sua salute e a quella del Rio Melo, nel frattempo da parte dell'Ufficio ambiente del Comune di Riccione c'è un progetto di drenaggio delle acque di falda. In dettaglio, spiega l'amministrazione, si prevede l'inserimento alla profondità di tre metri nel canale del Marano delle vasche di raccolta delle acque salmastre, che poi vengono pompate con un sistema di alimentazione energetica ecologica come i pannelli solari. Le acque così convogliate vanno a favorire il rimescolo di quelle marine che entrano nel canale e quelle salmastre del torrente. Una volta in funzione, questo meccanismo permette di migliorare il deflusso con minore accumulo di detriti alla foce e anche di minori interventi per liberarla. In più, a tre metri di profondità le vasche convoglierebbero acqua batteriologicamente più pura e il passaggio con le pompe lungo il canale limiterebbe le fioriture batteriche che invece si formano con l'acqua stagnate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il tutto- assicura il Comune- si tradurrà in un beneficio costante per le acque di balneazione e per la salute del mare Adriatico". Per l'assessore all'Ambiente Lea Ermeti "è un lavoro che guarda al futuro che porterebbe un giovamento all'intero eco sistema, alle acque marine e quelle della foce". Dall'inizio della legislatura, ricorda, l'Ufficio ambiente e tutta l'amministrazione si è battuta per alzare il livello della qualita' delle acque del mare di Riccione e "ci siamo riusciti".
L'acqua della Perla Verde infatti ha una valutazione Arpae eccellente e in un punto sufficiente. "Su quel punto stiamo ora indirizzando tutti i nostri sforzi- conclude l'assessore- ma siamo consapevoli di aver fatto passi da gigante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento