menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuole truffare gioielliere con assegno falso e finisce in manette

Un sessantenne napoletano, già noto alle forze dell'ordine per possesso di documenti falsi, è stato denunciato a piede libero per tentata truffa e ricettazione

Ha tentato di truffare una famosa gioielleria di Riccione. Un sessantenne napoletano, già noto alle forze dell'ordine per possesso di documenti falsi, è stato denunciato a piede libero per tentata truffa e ricettazione. L'episodio si è consumato giovedì pomeriggio. L’uomo, dopo aver contattato telefonicamente una gioielleria per l’acquisto di alcuni “Rolex” per 40mila euro, si è portato al negozio cercando di saldare il tutto con un assegno.

Il gioielliere, per sicurezza, prima di consegnare gli orologi richiesti, è andato in una vicina banca limitrofa, dove constatava che l’assegno non era del tutto regolare. Tornato dunque dall’uomo, contemporaneamente ha informato i Carabinieri. Il campano è stato bloccato mentre tentava di allontanarsi: alla richiesta di esibire i propri documenti d’identità, ha mostrato la propria carta d’identità risultata falsa. Ora dovrà rispondere di tentata truffa, ricettazione dell’assegno nonché possesso ed esibizione di documenti falsi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento