Riccione, tetti in fotovoltaico al posto delle coperture in amianto

La Giunta comunale ha approvato la relazione presentata dal Dirigente del Settore Ambiente Ivo Castellani, relativa all’avvio delle procedure per la sostituzione e la bonifica delle coperture in cemento-amianto

La Giunta comunale, nella seduta di giovedì 15 marzo, ha approvato la relazione presentata dal Dirigente del Settore Ambiente Ivo Castellani, relativa all’avvio delle procedure per la sostituzione e la bonifica delle coperture in cemento-amianto in tre strutture comunali. Si tratta della palestra di viale Reggio Emilia in uso alle Scuole medie Pascoli, della Palestra comunale di via Martinelli, e dell’ex Magazzino comunale, sede attuale di Geat spa. Rimosse le vecchie coperture in cemento amianto e sostituite da nuove coperture, che saranno dotate di un elevato grado di isolamento termico, verranno installati impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica pulita.

L’intervento, come stabilisce la legge n.381/1991 (per importi inferiori a 200mila euro) verrà affidato, tramite contrattazione diretta, ad una cooperativa sociale del territorio. Questa procedura avrà il vantaggio, da un lato, di accorciare i tempi di affidamento dell’intervento; dall’altro produrrà lavoro socialmente utile in favore di persone svantaggiate. In secondo luogo, l’intervento non comporterà costi per l’Amministrazione comunale, in quanto l’installazione di impianti fotovoltaici ripagherà il costo della rimozione e della bonifica del cemento amianto, beneficiando degli incentivi statali previsti dal Conto Energia, il programma governativo di incentivi per la produzione di energia elettrica pulita, ottenuta cioè senza immissione di anidride carbonica e altri inquinanti nell’ambiente. Infine, l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici verrà utilizzata negli stessi stabili comunali, consentendo una diminuzione dei costi energetici a carico dell’Amministrazione comunale.

In base ai preventivi di spesa elaborati dagli uffici tecnici comunali, il rifacimento dei tetti e lo smaltimento del cemento amianto rimosso avrebbe comportato una spesa viva di oltre 100 mila euro a carico del bilancio comunale, spesa, peraltro, attualmente impedita dal patto di stabilità che limita le possibilità di investimento dei comuni.

I lavori per la realizzazione delle coperture delle due palestre, connesse alle attività scolastiche, inizieranno nei primi giorni di giugno, alla fine delle lezioni, e dovranno essere ultimati per l’inizio del prossimo anno scolastico, nel settembre prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento