Cronaca Riccione

Riccione sorride, turisti in crescita del 12,2% sul 2021. Quasi colmato il gap con il periodo pre-Covid

La sindaca Angelini: “Archiviamo il 2022 con dati molto positivi. A breve sveleremo tutta la programmazione per il 2023. Grande lavoro per il piano strategico del turismo”

Riccione ha totalmente recuperato i turisti stranieri. Tra le località della costa la Perla verde è infatti l’unica ad avere colmato il gap rispetto al 2019, ultimo anno prima della pandemia. Nel 2022 gli arrivi di vacanzieri esteri sono aumentati rispetto al 2019 (+1,4%), mentre rispetto allo scorso anno l’incremento è stato addirittura del 69,4%. Prendendo in esame il mercato tedesco: gli arrivi sono saliti del 13,3% sul 2019 e del 62,4% sul 2019.

Sul mercato interno le prestazioni sono state ottime se si raffrontano i dati del 2022 con il 2021: ci sono incrementi di arrivi da tutte le regioni d’Italia (+13,8%). Le performance sono invece peggiori (ma non per tutte le regioni, alcune sono in crescita) nel paragone con il 2019 (-8,6%). Complessivamente, sommando italiani e stranieri, Riccione (-6,7%) e Bellaria Igea Marina (-6,3%) sono le località che in termini di presenze più si sono avvicinate al 2019.

La sindaca Angelini: “2022 molto positivo”

“Si chiude un anno che possiamo archiviare come molto positivo in termini di arrivi e pernottamenti - argomenta la sindaca e assessora al Turismo del Comune di Riccione Daniela Angelini -. Abbiamo ancora da colmare un piccolo gap, in particolare nel settore alberghiero (-11% il divario delle presenze sul 2019), specie sul mercato italiano, mentre quello extra-alberghiero è andato piuttosto bene (+24,1%)”. Ora lo sguardo è volto totalmente sul 2023. “Mercoledì presenteremo l’attività di promozione turistica nelle località di montagna e nelle fiere. Nel frattempo stiamo già lavorando alla programmazione di tutti gli eventi dell’anno, a partire dalla prossima Pasqua e gli altri ponti, sia il 25 aprile che il primo maggio (tutti estremamente interessanti), che a breve riveleremo. L’obiettivo di medio-lungo periodo è quello di far partire il piano strategico del turismo che coinvolgerà direttamente operatori e categorie: un progetto in cui crediamo molto e che, ne siamo convinti, garantirà grandi risultati”.

Dicembre

Il mese di dicembre ha garantito un significativo aumento di presenze rispetto a quello dell’anno precedente: gli arrivi degli italiani sono saliti del 10,9% mentre quelli degli stranieri del 49,4% (+39% sul 2019). Complessivamente rispetto al 2021 gli arrivi sono incrementati del 12,9% mentre le presenze del 12,2%. Il divario da colmare rispetto al 2019, come per tutte le altre località della costa, è piuttosto evidente (-15,2% il dato sulle presenze di Riccione; -16,6% quello provinciale).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riccione sorride, turisti in crescita del 12,2% sul 2021. Quasi colmato il gap con il periodo pre-Covid
RiminiToday è in caricamento