Ubriachi dopo la notte in discoteca aggrediscono i carabinieri che li fermano

Due 24enne italiani pizzicati mentre zigzagavano pericolosamente in sella a uno scooter, I militari dell'Arma costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso

Notte agitata a Riccione con i carabinieri costretti a una serie di interventi che hanno portato, complessivamente, all'arresto di 4 persone e alla denuncia a piede libero di altre 15. A finire in manette sono stati 2 italiani 24enni che, dopo aver trascorso la serata in una nota discoteca della collina riccionese con uno smodato uso di alcolici, hanno deciso di tornare a casa in sella a uno scooter. Una pattuglia dell'Arma ha notato il motorino che, procedendo in direzione di Misano, zigzagava pericolosamente fino a quando il guidatore ha perso il controllo rovinando a terra insieme all'amico. I carabinieri si sono fermati per prestare soccorso ai feriti che, alla vista delle divise, hanno tentato di scappare. Ne è nato un inseguimento con i carabinieri che, dopo pochi metri, sono riusciti a bloccare i due ragazzi i quali, completamente ubriachi, hanno aggredito i militari colpendoli con calci e pugni. Non senza fatica, i carabinieri hanno ammanettato gli esagitati e li hanno arrestati per minacce e resistenza portandoli in caserma in attesa del processo per direttissima mentre, i militari dell'Arma, sono ricorsi alle cure del pronto soccorso da dove sono stati dimessi con una prognosi di alcuni giorni.

Sempre nella notte, i carabinieri di Cattolica hanno arrestato un 23enne polacco, già noto alle forze dell'ordine, oer detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato pizzicato nel parcheggio all'esterno di una nota discoteca della Perla Verde con 10 grammi di cocaina già confezionata in dosi e pronta per essere venduta. Ammanettato e portato in caserma, il 23enne sarà processato lunedì mattina per direttissima. Per quanto riguarda i denunciati, invece, a finire deferiti all'autorità giudiziaria sono state 5 persone, due delle quali prostitute, perchè inottemperanti al foglio di via emesso dal Questore di Rimini e 7 automobilisti, ai quali è stata ritirata anche la patente, per guida in stato di ebbrezza. Denunciati a piede libero anche tre giovani riminesi perché trovati, in diverse situazioni, alla guida di un ciclomotore ed in possesso di telefoni cellulari tutti rubati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento