menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccione, un comune “cardioprotetto”

Il piano per la diffusione del piccolo dispositivo elettronico da utilizzare per soccorrere all’istante una persona colpita da arresto cardiaco

Presentato a Riccione il Progetto “Più defibrillatori a Riccione”, che consiste in una serie di iniziative per aumentare il numero di apparecchi defibrillatori disponibili in sedi aperte al pubblico della città e istruire sempre più persone che sappiano servirsene in caso di emergenza (persone colpite da arresto cardiaco).

“Sono orgoglioso di un’entusiamo e di un’adesione che ci hanno stupito, – ha detto il dottor Antonio Destro M.O. Emergenze cardiologiche AUSL Rimini  e referente Associazione Rimini Cuore Rimini – la sicurezza va costruita giorno dopo giorno con la collaborazione di tutti, allargando sempre più la rete e la diffusione dei defibrillatori e delle persone in grado di usarlo in caso di necessità. Faremo corsi anche nelle scuole superiori, per ragazzi di quarta e quinta”.

“Gli apparecchi hanno un costo di circa 2000 euro – dice Riziero Santi, responsabile del Servizio comunale di protezione civile – e dobbiamo agire per sensibilizzare sempre più soggetti ad acquistarlo. C’è molto interesse anche da parte di aziende private. Il primo corso che abbiamo organizzato come protezione civile in collaborazione con l’Associazione Rimini Cuore ha consentito di formare i primi quindici volontari. Abbiamo appena concluso il secondo, a cui hanno partecipato 9 dipendenti comunali e due esterni. Ne stiamo programmando altri due, a luglio e a settembre, ciascuno per 15 partecipanti. Il corso ha una durata di cinque ore e costa 50 euro.”


“Ogni anno muoiono in Italia 57mila persone di morte improvvisa – ha ricordato il dottor Marco Marconi, Primario Cardiologo dell’Ospedale di Riccione e Vice Presidente Associazione Amici del Cuore Riccione – e di queste morti circa l’80 per cento sono dovute ad aritmia cardiaca. L’uso tempestivo del defibrillatore consentirebbe di salvare molte di queste vite. Ed è un apparecchio molto semplice da usare, in grado di guidare essa stessa il soccorritore suggerendogli a passo a passo le manovre da compiere.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento