Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Violentata dal branco durante la Notte Rosa, caccia agli aggressori

Lo stupro si è consumato all'alba di sabato a Riccione, la vittima è riuscita a fornire alcune indicazioni agli inquirenti

Alba di terrore per una 35enne ucraina stuprata dal branco nelle prime ore di sabato. La vittima, secondo quanto emerso, sarebbe stata violentata da tre ragazzi sulla spiaggia nella zona delle ex colonie di Riccione e, barcollante e con un occhio nero, verso le 7 dopo la violenza è riuscita ad arrivare alla strada chiedendo aiuto ai passanti. La donna, una senza fissa dimora e conosciuta per i suoi problemi legati all’abuso di alcol, è stata soccorsa dal personale del 118 e portata al pronto soccorso di Riccione dove sono arrivati anche i carabinieri. I medici hanno avviato la procedura per gli esami clinici del caso e, dai primi riscontri, la 35enne avrebbe un ginocchio sbucciato e un occhio nero, lesioni compatibili con quanto ha raccontato ai soccorritori.

Secondo quanto raccontato agli inquirenti dell'Arma, la 35enne avrebbe incontrato i tre giovani che, poi, l'hanno brutalmente violentata. Successivamente l'avrebbero caricata in un’auto per usarle ancora violenza ed infine scaraventarla fuori dalla vettura e buttarla via come un sacco usato. Le indagini dei carabinieri di Riccione sono scattate immediatamente: una nota di ricerca per tre probabili stranieri, a bordo di una vettura, è stata diramata in tutta la provincia. Gli accertamenti clinici sulla donna, tuttavia, avrebbero escluso che ci sia stato un rapporto sessuale ma non le percosse ricevute dalla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata dal branco durante la Notte Rosa, caccia agli aggressori

RiminiToday è in caricamento