Drone per il trasporto di sangue finisce sul tetto di un albergo

La prova di volo non è andata a buon fine, l'esercitazione durante il congresso nazionale di soccorso

L'atterraggio non è andato come previsto. Un drone progettato per il trasporto di sangue e organi è finito sul tetto dell'hotel Margaret di Riccione. A trovarlo domenica una cameriera dell'hotel domenica. L'esercitazione si era tenuta durante il fine settimana nell'ambito del Congresso nazionale dedicato all'emergenza e urgenza, a cui hanno partecipato oltre 500 persone. Il test è stato organizzato dalla società ABzero. Due tentativi, entrambi non riusciti, ma il primo, concordato con la direzione scientifica del congresso, è finito con atterraggio sulla spiaggia, il secondo, deciso in autonomia del pilota, sul tetto del Margaret. Nello schianto hanno riportato danni le eliche, ma è rimasta intatta la capsula per il trasporto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spettacolare esercitazione con un drone per il trasporto di sangue

Come spiegato dall'azienda e dalla direzione del congresso, la dimostrazione di volo con destinazione ospedale Infermi, aveva ottenuto il via libera dall’Enav di Rimini, per un tempo disponibile di 30 minuti la mattina del 5 aprile. Il drone era partito alle 10,55 da piazzale Ceccarini, e la polizia municipale aveva chiuso al traffico le zone interessate. La rotta prevista era quasi del tutto parallela alla spiaggia, ma quando la macchina è entrata nell’area “fly” dell’aeroporto il software ha bloccato il volo e il pilota ha deciso di concludere il volo con un atterraggio in spiaggia. Fino a questo momento il test ha rispettato l'accordo con la direzione scientifica del congresso, ma il pilota ha poi voluto continuare in autonomia. Avendo ancora tempo ha riportato in zona mare il drone, ma le cose non sono andate per il verso giusto e il drone ha attivato la procedura di ritorno verso viale Ceccarini, finendo sul tetto dell'hotel. Un atterraggio che non ha avuto altre ripercussioni, per fortuna non ha colpito nessuno. La direzione scientifica del congresso avrebbe infatti preso le distanze dalla decisione del pilota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento