Ricercato intercettato mentre va a spasso sul lungomare

Fermato dai carabinieri, sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione per una condanna definitiva

I controlli del territorio, messi in atto durante il fine settimana dai carabinieri della Compagnia di Rimini, hanno visto un cittadino albanese finire in manette e un lettone denunciato a piede libero. Nel dettaglio, ad essere arrestato è stato un 33enne domiciliato in città e fermato mentre passeggiava sul lungomare di Torre Pedrera. Al momento del controllo delle generalità è emerso che sullo straniero pendeva un ordine di carcerazione, emesso la scorsa settimana dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, in quanto doveva scontare una condanna definitiva di 3 anni, 10 mesi e 1 giorno per vari reati contro il patrimonio ed in materia di sostanze stupefacenti, commessi a Rimini e Forlì dal 2013 al 2015.

Sempre nel pomeriggio di sabato, durante un controllo stradale in piazza Marvelli, i carabinieri hanno fermato l'auto sulla quale viaggiava un 38enne lettone. Dagli accertamenti sui docimenti è emerso che lo straniero era inottemperante al foglio di via obbligatorio da Rimini, emesso lo scorso ottobre dal Questore, poiché nullafacente e senza mezzi di sostentamento.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento