menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercato si riposa su una scalinata: ma era quella della Prefettura. Arrestato

Sullo straniero, che ha aggredito gli agenti nel tentativo di scappare, pendeva un ordine di cattura emesso dal Tribunale di Prato per incendio boschivo

Quel ragazzo di colore che, nella giornata di mercoledì, si riposava tranquillamente sui gradini davanti al palazzo della Prefettura di Rimini ha insospettito il personale della polizia di Stato che a un certo punto è intervenuto per identificarlo. Si è così scoperto che sul 27enne originario del Sudan pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Prato. Il giovane, infatti, deve scontare una pena residua di 2 anni e 6 mesi in quanto ritenuto responsabile di incendio boschivo per il quale aveva già scontato quasi 2 anni nel carcere di Pisa. Quando il sudanese ha capito che il suo passato era venuto a galla, nel tentativo di evitare le manette ha aggredito il personale della polizia di Stato con calci e pugni prendendosela anche con la volante danneggiando la carrozzeria. Bloccato e reso inoffensivo, il 27enne è stato quindi portato nel carcere riminese dei "Casetti" per scontare la pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Decoupage, trasforma gli oggetti in piccole opere d'arte

social

3 ricette con Carciofi da provare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento