rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Richiedente asilo arrestato per spaccio devasta la camera di sicurezza

Lo straniero ha imbrattato la cella con le proprie feci, necessario l'intervento del 118 per sedarlo

Il personale della polizia di Stato, nel pomeriggio di martedì, ha arrestato un nigeriano 29enne sorpreso a spacciare nella zona di Marina Centro. Lo straniero, in Italia come richiedente asilo, non ha gradito l'interessamento degli agenti nei suoi confronti e, una volta arrivato in Questura, ha iniziato a dare in escandescenza. Una furia sempre maggiore tanto che, una volta rinchiuso nella camera di sicurezza, il 29enne si è denudato per poi defecare e spargere le proprie feci in tutta la cella. Una situazione sempre più tesa tanto che, temendo anche per l'incolumità del fermato, gli agenti hanno chiamato il 118. I sanitari, non senza fatica, hanno provveduto a sedare il nigeriano e a riportarlo così alla calma. Lo straniero è stato processato per direttissima mercoledì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiedente asilo arrestato per spaccio devasta la camera di sicurezza

RiminiToday è in caricamento