Richiedente asilo pizzicato a spacciare stupefacenti sul lungomare

Arrestato in flagranza dai carabinieri, il giovane alloggiava in una struttura ricettiva poco lontana

Nel pomeriggio di martedì i carabiieri della Stazione di Miramare, nel corso di un controllo del territorio, hanno notato due persone sospette che confabulavano sul lungomare Spadazzi. A un certo punto un giovane di colore ha allungato un involucro all'altro e, ritenendo che fosse in atto lo spaccio di stupefacenti, i militari dell'Arma sono entrati in azione. Ad essere bloccato è stato un nigeriano 21enne, in Italia come richiedente asilo e alloggiato in una struttura ricettiva della zona, che aveva appena ceduto 2 grammi di marijuana per 15 euro. L'acquirente è stato segnalato alla Prefettura come assuntore mentre, lo straniero, è stato portato in caserma e dichiarato in arresto. Dopo una notte in camera di sicurezza, il 21enne è stato processato per direttissima e condannato a 6 mesi con la sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento