rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Cronaca

Le prime richieste di Rimini al nuovo governo. "Più forze dell'ordine e bonus edilizi per gli hotel"

Il sindaco Sadegholvaad al nuovo governo: "Al Governo Meloni, a cui è stato democraticamente demandato l'incarico di guidare il Paese, vanno fatti i migliori auguri senza pregiudizi ideologici"

Rinforzi per le forze dell'ordine, sblocco dei super bonus edilizi per le strutture alberghiere e fare proprie le proposte di miglioria giunte sulla variante alla Statale 16. Sono queste le prime richieste che partono da Rimini e indirizzate al nuovo governo guidato da Giorgia Meloni. A fare il punto è il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, che affronta il tema nuovo governo con grande senso istituzionale e di rispetto. "Al Governo Meloni, a cui è stato democraticamente demandato l'incarico di guidare il Paese - dice il primo cittadino di Rimini -, vanno fatti i migliori auguri affinché svolga il migliore e più efficace lavoro a favore dell'intera comunità italiana. Senza pregiudizi ideologici: anche questo esecutivo verrà giudicato per quello che farà o non farà rispetto alla traiettoria di una Repubblica, da sempre parte fondamentale di una 'cosa' chiamata Europa, i cui principi sono fissati da una Costituzione".

Alcuni dei Ministri eletti conoscono bene i temi e richieste del nostro territorio Riminese. "Penso ad esempio al neo Ministro dell'interno Piantedosi - spiega Sadegholvaad - che conosce bene il dossier Rimini avendolo seguito personalmente negli anni passati come dirigente ministeriale. I rinforzi permanenti di Polizia sono al primo posto del dossier. Per questo, da sindaco di Rimini e insieme ai sindaci della nostra provincia, ci attiveremo con i nostri 5 parlamentari per quei problemi lì da troppi anni e che meritano finalmente una soluzione".

"Oltre ai rinforzi di Polizia - aggiunge il sindaco -, penso al superbonus edilizio esteso alle strutture ricettive per permettere al nostro turismo di innovare e competere da una posizione di forza; e penso anche ai progetti legati alle energie in Adriatico, agli interventi garantiti dai fondi Pnrr, e alla mobilità. Ad esempio: il nuovo Governo farà proprie le proposte migliorative che abbiamo inviato per ridurre l'impatto ambientale a Rimini Nord di una arteria comunque indispensabile, irrinunciabile, di urgente realizzazione come la variante alla Statale 16?".

"Su questi e altri temi, la sanità, lo sviluppo delle aree interne e dell'entroterra colpevolmente marginalizzati dallo sviluppo del Paese dagli anni Ottanta in poi, dovremo essere capaci di fare squadra: non mi piace lobby, meglio squadra. Sindaci e parlamentari. Vedendoci, parlandoci, pensando al bene della comunità. Chiaramente e sicuramente ci divideremo su tutto il resto che è tanto. Ma anche in questo caso dovremo cercare di restare nei margini di una dialettica che ha anche una funzione didattica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le prime richieste di Rimini al nuovo governo. "Più forze dell'ordine e bonus edilizi per gli hotel"

RiminiToday è in caricamento