Morciano, in arrivo multe salate per chi abbandona i rifiuti: scattano i controlli

L’attività di vigilanza era cominciata già durante i mesi estivi, ma sarà ulteriormente potenziata nelle prossime settimane

Tempi duri per i furbetti dell’immondizia. Il Comune di Morciano ed Hera hanno infatti deciso di intensificare il monitoraggio dei cassonetti e i controlli contro chi abbandona i rifiuti fuori dagli appositi contenitori. Va in questa direzione l’accordo che l’amministrazione comunale ha da poco rinnovato con le Guardie Ecozoofile della Valconca. I controlli saranno effettuati periodicamente su tutto il territorio comunale di Morciano da due guardie ecozoofile accompagnate da un vigile urbano e da un responsabile di Hera. L’attività di vigilanza era cominciata già durante i mesi estivi, ma sarà ulteriormente potenziata nelle prossime settimane.

Per i trasgressori sono in arrivo multe salate: si parte da un minimo di 25 euro fino a un massimo di 300 euro (in caso di danneggiamento dei contenitori per il conferimento). Scopo dei controlli è quello di evitare il ripetersi di situazioni di degrado urbano, con piccole discariche a cielo aperto e montagnole di immondizia attorno ai cassonetti. Un malcostume che l’amministrazione comunale ha deciso di combattere per restituire a Morciano il decoro che merita. Vigili e guardie ecozoofile avranno anche il compito di vigilare sul corretto svolgimento della raccolta differenziata.

L’accordo è soltanto uno dei tanti interventi realizzati dal Comune sul fronte della gestione dei rifiuti e della salvaguardia dell’ambiente. Nelle scorse settimane Hera ha provveduto ad attuare il piano di riorganizzazione dei cassonetti distribuiti sul territorio comunale. Questo per ovviare alla situazione di squilibrio che si era venuta a creare negli anni: in alcune aree il numero dei contenitori non era sufficiente a coprire le necessità, mentre in altre erano diventati sottoutilizzati e in altre ancora costituivano addirittura un intralcio alla viabilità. Incrementato anche il numero degli svuotamenti settimanale da parte degli operatori incaricati.

Tutto questo costituisce un test in vista della primavera 2018, quando a Morciano verrà ufficialmente introdotto il nuovo sistema di gestione dei rifiuti, il cosiddetto ‘porta a porta misto’. In strada resteranno le calotte dedicate alla raccolta differenziata di vetro, carta e plastica, mentre ogni famiglia sarà dotata di appositi contenitori per lo smaltimento di organico e indifferenziata. Contenitori che verranno poi raccolti porta a porta, durante l’orario notturno, dagli operai incaricati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento