menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, addio ai vecchi cassonetti in cento postazioni: sei incontri sui nuovi servizi

I nuovi cassonetti Smarty sono dotati di sistema di riconoscimento utente e misurazione rifiuti per migliorare la qualità della raccolta differenziata

Continuano gli incontri virtuali per spiegare le novità di Hera Smarty, i cassonetti innovativi e intelligenti dotati di sistema di riconoscimento utente e misurazione rifiuti per migliorare la qualità della raccolta differenziata, a cui accedere con la tessera (Carta Smeraldo). Queste le prossime date: mercoledì 20, lunedì 25, mercoledì 27 gennaio e lunedì 1, mercoledì 3 e lunedì 8 febbraio alle ore 18; per partecipare agli incontri virtuali collegandosi dal proprio computer o smartphone, è necessario installare la piattaforma Microsoft Teams e seguire le istruzioni contenute nella seguente pagina web del sito di Hera: www.gruppohera.it/direttarimini.

Le sostituzioni dei cassonetti Hera Smarty riguardano la zona residenziale di Rimini, ora servita con cassonetti stradali, compresa tra Viale della Repubblica, e il confine con Riccione, la SS.16 e il prolungamento della Via Roma. Oltre a quelli per la raccolta dell’indifferenziato, anche i cassonetti per la raccolta di carta e plastica-lattine saranno sostituiti con i nuovi contenitori, apribili con la Carta Smeraldo in oltre 100 nuove postazioni attualmente dotate di cassonetti con calotta. Il nuovo sistema interessa complessivamente oltre 15mila utenze, alle quali gli operatori Hera stanno distribuendo casa per casa la Carta Smeraldo, un kit composto da tre comode ecoborse per la raccolta di carta, plastica/lattine e vetro e da un nuovo sottolavello areato con una fornitura di sacchi compostabili da usare per la raccolta dell’organico.  

Le novità del sistema ‘smart’

I nuovi contenitori Hera Smarty, oltre a riconoscere l'utente tramite tessera (Carta Smeraldo), registrano i conferimenti, incentivando la qualità della raccolta differenziata, sono ancora più igienici senza maniglie o leve. Inoltre i cassonetti per l’indifferenziata saranno sostituiti con dei nuovi contenitori dotati di un “cassetto” di 30 litri, grande il doppio rispetto alle attuali calotte, rispondendo così ad un’esigenza più volte espressa dai cittadini; per richiudere il cassetto è presente il pedale, più igienico dell’attuale leva. Nuovi anche i contenitori per i rifiuti organici che, come già avviene nelle zone già riorganizzate sono dotati di un oblò, che consente di introdurre sacchetti di rifiuti di dimensione ridotte, con l’obiettivo di ridurre i conferimenti scorretti e migliorare la qualità del rifiuto raccolto. Solo se ben conferito e utilizzando esclusivamente sacchetti compostabili, l’organico è avviato a effettivo recupero presso gli impianti, dove viene trasformato in compost, un terriccio utilissimo per l’agricoltura e il giardinaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento