Cronaca

Rifiuti, al via la raccolta "porta a porta" a Riccione Paese per tremila famiglie

Da mercoledì 3 giugno la graduale rimozione dei cassonetti stradali

Da lunedì 25 maggio parte la raccolta porta a porta integrale dei rifiuti nelle zone di Paese Vecchio-Fontanelle Monte statale. Le oltre 3.000 utenze della zona sono già state dotate di kit per la raccolta differenziata. Il sistema di raccolta domiciliare integrale è già attivo in tutto il resto del comune e prevede la raccolta a domicilio in giorni e orari prestabiliti di tutte le tipologie di rifiuti: rifiuto organico (scarto di cucina e di giardinaggio), carta/cartone, plastica/lattine, vetro e indifferenziato.

A partire da mercoledì 3 giugno sarà effettuata la rimozione dei contenitori stradali dei rifiuti che da lunedì verranno raccolti a domicilio: l’organico 3 volte la settimana in estate e 2 in inverno, il vetro una volta alla settimana in estate e una ogni quindici giorni in inverno, mentre tutte le altre tipologie una volta alla settimana. Il porta a porta, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale per migliorare ulteriormente le prestazioni ambientali e il rispetto dell’ambiente, permetterà di migliorare la percentuale di raccolta differenziata, avviando i rifiuti agli impianti di separazione, trattamento e recupero, dove verranno rilavorati per la realizzazione di nuovi prodotti. Per chi non abbia ritirato il kit è possibile ritirare il materiale presso l’Eco-Sportello del Comune di Riccione, in Viale Vittorio Emanuele II il mercoledì e il sabato dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 14 alle 16.30.

Come funziona il porta a porta integrale

Le modalità esatte del nuovo sistema di raccolta sono contenute nella guida-calendario già distribuita ‘porta a porta’ a tutte le utenze interessate, insieme al Rifiutologo e al materiale per agevolare la separazione dei rifiuti, dagli operatori incaricati da Hera, facilmente identificabili grazie al tesserino di riconoscimento.

Alle famiglie è stato consegnato un pratico kit, differente in base alla tipologia dell’edificio: per quelli fino a 4 appartamenti sono previste pattumiere domestiche da 40 litri per indifferenziato, carta, plastica/lattine e vetro e da 25 litri per l’organico, tutte dotate di chiusura antirandagismo.

Per gli edifici da 5 appartamenti in su, si devono utilizzare i contenitori condominiali da 120/360 litri per ogni tipo di rifiuto, da tenere all’interno degli spazi di proprietà.
La raccolta differenziata è un obbligo previsto dalla legge e dai regolamenti delle Autorità competenti. Il mancato rispetto potrebbe comportare sanzioni amministrative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, al via la raccolta "porta a porta" a Riccione Paese per tremila famiglie

RiminiToday è in caricamento