In 9 stipati in un bilocale da 40 metri quadri, scoperto ennesimo dormitorio

Lotta al degrado e all'abusivismo commerciale. Continuano i controlli dei Carabinieri negli appartamenti trasformati in dormitori per venditori abusivi

Continua la lotta al degrado e all’abusivismo commerciale portata avanti dai carabinieri di Rimini che, nella mattinata di martedì, hanno scoperto degli ulteriori appartamenti dove, tra sporcizia e merce da vendere, vivevano ammassati degli stranieri. I controlli, effettuati da 16 carabinieri e da 2 ispettori dell'Ausl, hanno visto venire ispezionati 6 appartamenti situati tra viale regina Margherita, via Libia e via Madrid. In un bilocale erano addirittura stipati 9 letti in ogni angolo tra sporcizia, cibo, abiti, pentole, mazzi di rose e ombrelli. In un altro appartamento due occupanti avevano finito da poco il turno notturno di vendita di cappellini e stavano dormendo su due posti letto lasciati liberi da connazionali che iniziavano il turno mattutino. Complessivamente sono stati controllati 45 extracomunitari di cui 19 di origine senegalese, 14 pakistani e 12 bengalesi, di cui 4 sono stati foto-segnalati poiché non registrati nella banca dati delle forze dell'ordine. Il proprietario di un immobile è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Rimini per abuso edilizio, in quanto aveva modificato strutturalmente un immobile, suddividendolo in 2 appartamenti in assenza delle autorizzazioni comunali e affittandolo a due distinti nuclei familiari di stranieri.

I relativi contratti di affitto sono stati  trasmessi alla Guardia di Finanza per verificarne la regolarità. Al termine degli accertamenti sono state contestate 22 sanzioni amministrative in relazione all’ordinanza del Comune di Rimini per la prevenzione delle condizioni di sovraffollamento abitativo, per un totale di 1.110 euro. Nel corso della stessa ispezione, per la prima volta, sono stati controllati 2 appartamenti, precedentemente controllati nel mese di giugno, nei cui confronti il Comune di Rimini aveva intimato il ripristino delle condizioni igienico sanitari e lo sgombero delle persone in soprannumero. In uno di questi, occupato da pakistani la situazione non è cambiata, il proprietario e il locatario rischiano ora una grave sanzione amministrativa con la possibile adozione di un provvedimento di sgombero coatto, mentre in un secondo, occupato da una famiglia di senegalesi, le condizioni igieniche sono state ripristinate e nel suo interno è stata accertata la presenza regolare di 5 persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

Torna su
RiminiToday è in caricamento