Abusi edilizi nel centro sociale occupato, scatta il sequestro della Forestale

Nuovi guai per Casa Madiba che, nella mattinata di giovedì, ha visto mettere sotto sigilli una struttura irregolare

Una struttura di circa 5 metri quadri, realizzata abusivamente, è stata sequestrata dai carabinieri Forestali di Rimini. Il capanno, adibito a cucina, sarebbe stato realizzato dal centro sociale Casa Madiba che attualmente occupa senza averne titolo lo stabile di via de Warthema di proprietà del Comune con quest'ultimo che, più volte, ha intimato di sgomberare la struttura. Allo stesso tempo, i carabinieri Forestali hanno denunciato una persona per abuso edilizio e occupazione abusiva. "Quello che è accaduto oggi - tuonano gli appartenenti al centro sociale - è grave e non risponde a nessuna legalità possibile se non quella dell’odio contro i poveri, se non quella della guerra contro gli umani".

Secondo quanto emerso i carabinieri FoRestali, nel corso di alcuni controlli a ridosso del parco Marecchia, si sono accorti dei lavori abusivi nella struttura abbandonata. In particolare gli appartenenti al centro sociale occupato, dopo essere entrati in quella che sarebbe dovuta diventare una "cucina solidale hanno iniziato dei lavori di muratura e, senza alcun tipo di autorizzazione, aperto una porta nella parete esterna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento