Addio all'ex sindaco di Ravenna Matteucci, il ricordo di Gnassi: "Se ne va un grande amico"

"E' una notizia che si conficca nel cuore, ci conoscevamo da trent'anni"

Si è spento domenica mattina a seguito di un improvviso malore Fabrizio Matteucci, ex sindaco di Ravenna, alla guida della città dal 2006 al 2016. Il 21 febbraio avrebbe compiuto 63 anni. Lascia la moglie Simona e il figlio Sayo. Attualmente ricopriva l'incarico di direttore dell'Anci Emilia Romagna. Nel marzo del 2018 ebbe già un malore cardiaco. E con un post su Facebook, dopo gli esami clinici, volle rassicurare tutti. Fu colpito da un'infiammazione del pericardio. Tenne a ringraziare "per la professionalità e la gentilezza tutto il personale del pronto soccorso e dell’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica dell’ospedale Santa Maria delle Croci".

A ricordarlo con commozione e dolore è anche il sindaco di Rimini Andrea Gnassi che ha postato sulla sua pagina Facebook un messaggio di cordoglio, ricordando i tanti anni di amicizia e affetto che ha vissuto con Matteucci.

"Fabrizio amico mio, compagno nostro. Non riusciamo ancora a credere. Una di quelle notizie che si conficcano nel cuore. Improvvisamente. Dolorosamente. Se ne è andato un amico, Fabrizio Matteucci. Oggi non ce la faccio a scrivere di sentimenti o di comuni battaglie nella vita politica e amministrativa fianco a fianco, con i nostri valori e le nostre storie. Nel partito, in tanti cambiamenti della politica e delle istituzioni, Fabrizio ha sempre prestato il suo prezioso e puntuale lavoro, tutti i giorni e fino a ieri. Come all'Anci dell'Emilia Romagna: un vero punto di riferimento, di analisi e di proposte e di aiuto a sindaci e amministrazioni locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ce la faccio oggi a dire troppo. Ci conosciamo da trent'anni, in una vita di politica, impegni, riunioni, confronti, amicizia. Fabrizio, sempre attento a stimolare e affiancare gli altri, a dare una mano ai più giovani, ieri come oggi. Tengo per me i ricordi e stringo in un abbraccio la sua famiglia, la moglie Simona e il figlio Sayo.
Sei sempre stato una persona bella, rara. La dedizione vera al bene comune, la politica fatta per dare agli altri e mai per chiedere per sé. La tua è una perdita improvvisa e profonda per tutti noi e anche per i comuni di questa regione che attraverso l'Anci hai costantemente sostenuto e aiutato in questi anni.
Ti abbraccio Fabrizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento