Appartamenti sovraffollati, in 20 costretti a vivere tra sporcizia e parassiti

Tornata di controlli dei carabinieri e dell'Ausl negli appartamenti sovraffollati

Tornata di controlli negli appartamenti sovraffollati, dove stipati in pochi metri quadrati, gruppi di stranieri vivono tra sporcizia, degrado e parassiti. Nella prima mattinata di giovedì, i carabinieri di Rimini e gli ispettori dell'Ausl hanno controllato due nuove abitazioni, in via Gambalunga e via Clodia, dove i vicini avevano segnalato una situazione di degrado. Stipati in pochi metri quadrati, i militari dell'Arma hanno scoperto 20 cittadini, tutti bengalesi, che vivevano in precarie condizioni igieniche. Tutte le stanze erano praticamente adibite a dormitori con una serie di letti a castello. In una delle abitazioni, inoltre, è stata rilevata una situazione igienica precaria con evidenti infiltrazioni di acqua, muffa e presenza di insetti. Nei prossimi giorni, saranno inoltrate, alla competente autorità comunale, per il tramite del personale della locale Ausl, le relative  richieste di emissione di ordinanze sindacali contingibili e urgenti per il ripristino del numero legale dei residenti nonché delle condizioni igienico – sanitarie precarie connesse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento