Rubano un casco e sfondano il finestrino di un'auto in sosta per rubarla

Manette per un 21enne e un 18enne, già noti alle forze dell'ordine, per il furto di un casco e il tentato furto di autovettura

Due ragazzi terribili quelli arrestati nel cuore della notte dai carabinieri di Rimini che, tra sabato e domenica, stavano pattugliando il centro storico della città. A finire in manette sono stati un 21enne e un 18enne, entrambi già noti alle forze dell'ordine, per il furto di un casco e il tentato furto di una vettura. Secondo quanto emerso, verso le 3.30 i due si trovavano tra i banchi della Vecchia Pescheria, affollati di altri ragazzi, e approfittando della calca hanno rubato il casco integrale ad un giovane per poi dirigersi verso una vettura in sosta e, con l'elmetto, mandare in frantumi il finestrino con l'obiettivo di rubarla. Le loro manovre, però, non sono passate inosservate a una pattuglia dei carabinieri che, entrati in azione, hanno bloccato i malviventi. Portati in caserma, è emerso che uno dei due era sottoposto alla misura cautelare del divieto di uscire di casa durante le ore notturne. Entrambi verranno processati per direttissima lunedì mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento