Cronaca Rivazzurra / Viale Catania

Arrestati i "grossisti" della cocaina, giro d'affari di migliaia di euro

Quattro persone arrestate dal personale della squadra Mobile di Rimini, coinvolta un'intera famiglia

E' di questtro persone, finite in manette, il bilancio dell'operazione antidroga della squadra Mobile di Rimini che ha visto finire nei guai un'intera famiglia. Ad essere arrestati sono stati due uomini e due donne, parenti tra loro, di nazionalità albanese con un'età compresa tra i 30 e i 37 anni sorpresi con un considerevole quantitativo di cocaina pronto per essere distribuito in città. Secondo quanto emerso, gli inquirenti della polizia di Stato, a caccia di spacciatori, si erano imbattuti in uno strano giro di personaggi, già noti alle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti, che frequentavano le due famiglie di albanesi. L'attenzione della Mobile si è così concentrata su uno degli arrestati, sposato con due figli piccoli, è privo di lavoro e non in regola con il permesso di soggiorno, che si spostava spesso con la propria auto a casa del cognato.

E' stato proprio nell'abitazione che, gli investigatori, hanno iniziato a sospettare che si celasse il nascondiglio della droga ed è così scattato il blitz. L'albanese è stato fermato dagli agenti mentre, in auto, stava uscendo dalla casa di via Catania insieme alla moglie e a un figlio e, dalla perqusizione, sono spuntati 3450 euro di cui, 3mila, nascosti nello zaino del bambino e 450 nel portafoglio del padre. Gli agensti si sono quindi spostati nella casa della coppia scoprendo diverse decine di dosi di cocaina e alcune centinaia di euro, oltre a tutto il materiale per confezionare lo stupefacente. La "neve" è stata rinvenuta sia tra gli indumenti dell’uomo che tra quelli della donna e una parte della sostanza è stata ritrovata anche all’interno dell’asta in metallo dell’attaccapanni della camera da letto. Presso l’abitazione della coppia è stato inoltre ritrovata le chiavi dell’appartamento del cognato, circostanza che ha indotto gli investigatori a effettuare una perquisizione sia presso l’appartamento sia presso la carrozzeria gestita dall’altro arrestato.

Mentre nella carrozzeria non veniva rinvenuto nulla, all’interno della casa sono state trovate  decine di dosi di cocaina con una confezione e peso identici a quelli in precedenza sequestrati, e denaro contante ritenuto provento dell'attività di spaccio. Secondo gli investigatori, il gruppo aveva impiantato una fiorente attività di spaccio all'ingrosso e, al loro disposizione, avevano una più ampia rete di spacciatori al dettaglio. I quattro sono stati arrestati e, gli uomini, processati per direttissima mercoledì mattina. Sono in corso le indagini da parte degli uomini della Squadra Mobile di Rimini per ricostruire gli ulteriori contatti dei quattro arrestati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati i "grossisti" della cocaina, giro d'affari di migliaia di euro

RiminiToday è in caricamento