rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Via Casalecchio

Arrestati i predoni del rame, saccheggiati i tetti di un intero cimitero

Operazione "Copper" dei carabinieri di Riccione che hanno pizzicato in flagranza due riminesi di 32 e 29 anni

Sono stati arrestati in flagranza mentre, in pieno giorno, stavano smontando le coperture in rame del cimitero di via Casalecchio a Rimini. A finire in manette sono stati due riminesi, di 29 e 32 anni entrambi già noti alle forze dell'ordine per reati inerenti agli stupefacenti, che erano riusciti ad asportare 3 quintali di "oro rosso" per un valore che si aggira intorno ai 10mila euro. I malviventi, finiti nel mirino dei carabinieri di Riccione, avevano già messo un colpo nello stesso campo santo lo scorso 21 gennaio ma, il loro lavoro, era stato disturbato dall'arrivo di alcuni operaio ed erano così fuggiti. Il 25 gennaio, in mattinata, il 29enne e il 32enne sono però tornati sul luogo del delitto con il loro furgoncino, pieno di arnesi per smontare le lastre di rame, e hanno attaccato nuovamente le coperture ma, i militari dell'Arma che li seguivano, hanno fatto scattare il blitz che ha portato per entrambi le manette. Dopo una notte in camera di sicurezza, martedì mattina sono stati processati per direttissima.

Operazione "Copper"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati i predoni del rame, saccheggiati i tetti di un intero cimitero

RiminiToday è in caricamento