Arrestato dalla polizia il rapinatore della tabaccheria di via Flaminia

Il colpo era stato messo a segno nel giugno del 2010 e il magistrato ha disposto la revoca del beneficio della sospensione condizionale della pena. Ora il malvivente dovrà scontare 5 anni di carcere

Nella mattinata di giovedì il personale della squadra Mobile della Questura di Rimini ha arrestato un siciliano autore della rapina, ai danni della tabaccheria di via Flaminia, messa a segno il 7 giugno del 2010. All'uomo, condannato in via definitiva per rapina aggravata, il magistrato del Tribunale di Rimini ha revocato il beneficio della sospensione condizionale della pena spiccando un mandato di cattura. Ora, il malvivente dovrà scontare una pena residua di cinque anni, un mese e cinque giorni di reclusione per un cumulo di condanne emesse dal Tribunale di Rimini, dal Tribunale di Palermo e dal Tribunale di Milano nel periodo compreso tra il 2006 e il 2011.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento