Si finse poliziotto e rapinò 18enne: arrestato. Caccia ai complici

Si era finto poliziotto e derubò un 18enne di un I-phone e del portafogli. Un 28enne di Tivoli è stato arrestato sabato mattina a Vicovaro dai Carabinieri della Compagnia di Rimini in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare

Si era finto poliziotto e derubò un 18enne di un I-phone e del portafogli. Un 28enne di Tivoli è stato arrestato sabato mattina a Vicovaro dai Carabinieri della Compagnia di Rimini in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip di Rimini. Le accuse sono di rapina e sequestro di persona a scopo di rapina. L’episodio in questione si consumò la notte del 14 agosto scorso sul lungomare di Rimini. Il giovane era in compagnia di altri due complici.

Quest’ultimi sono ancora da identificare. Qualificandosi come agenti di Polizia,  avvicinarono un 18enne di Montale (Potenza) per poi perquisirlo e portargli via l’i-phone da 400 euro il portafogli.Successivamente, con il pretesto di dover effettuari ulteriori accertamenti, i tre malviventi costrinsero il malcapitato a salire sulla loro autovettura, liberandolo dopo circa 300 metri, dopo averlo colpito al volto con una testata che gli aveva provocato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. Il 28enne ora è in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento