menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nei guai per una mazzetta, arrestato maresciallo della Finanza

Aveva chiesto soldi in cambio per alleggerire una maxi multa per un affitto in nero. Un maresciallo della Guardia di Finanza di Rimini è stato arrestato venerdì sera dai Carabinieri con l'accusa di concussione

Aveva chiesto soldi in cambio per alleggerire una maxi multa per un affitto in nero. Un maresciallo della Guardia di Finanza di Rimini è stato arrestato venerdì sera dai Carabinieri con l'accusa di concussione. Il militare, 45 anni, aveva scoperto che un riminese affittava in nero la sua abitazione, incassando mensilmente 500 euro senza dichiararli poi al Fisco. Per evitare una maxi sanzione, l'uomo ha proposto al trasgressore una mazzetta da 500 euro.

L'uomo ha finto di accettare l'accordo, rilevando tutto alle forze dell'ordine. Carabinieri e Fiamme Gialle hanno così elaborato un piano per cogliere sul fatto il 45enne. E' stato programmato un appuntamento per la consegna dei soldi. Il riminese si è presentato così con una busta contenente il contante. In realtà si trattava di banconote stampate. Al passaggio di mano il blitz dei militari, che hanno così incastrato il 45enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento